Blitz quotidiano
powered by aruba

Brexit. L’84% dei britannici vogliono che immigrati europei restino

GB, LONDRA – Le paure sull’immigrazione che secondo molti hanno avuto un impatto decisivo sul voto pro Brexit nel referendum britannico del 23 giugno non impediscono alla gran parte dei sudditi del regno di auspicare che i milioni di cittadini di Paesi Ue gia’ residenti nell’isola restino. In particolare quelli ‘qualificati’.

Lo rivela un sondaggio, a dar credito ai dati raccolti dall’istituto British Future. Secondo questa ricerca, ripresa dall’Observer, il domenicale del progressista Guardian, l’84% dei britannici e’ favorevole alla permanenza dei ‘continentali’ che ci sono gia’. E questo vale anche per un 77% di coloro che hanno votato per il divorzio da Bruxelles (Leave) e un 78% di elettori dell’Ukip, il partito dell’euroscetticismo militante.

Il 46% chiede anzi che i migranti “altamente qualificati” aumentino, contro un 42% che spera restino quelli che sono e solo un 12% che li vorrebbe vedere ridotti. Nettamente maggioritaria, invece, la richiesta di un taglio dell’immigrazione meno qualificata: con un 62% che sollecita rimpatri e barriere.