Cronaca Europa

Borussia Dortmund: è terrorismo, arrestato islamico. Negli ordigni trovate punte metalliche

Borussia Dortmund, polizia tedesca arresta islamico per attacco al bus

Borussia Dortmund, polizia tedesca arresta islamico per attacco al bus

DORTMUND – “E’ stato un atto di terrorismo”. Lo conferma la polizia tedesca che ha arrestato una persona per l’attacco di martedì sera a Dortmund contro l’autobus del Borussia. Lo ha detto la portavoce della procura federale tedesca, Frauke Köhler, a Karlsruhe.

L’uomo arrestato è un 25enne iracheno di Wuppertal. Ma c’è anche un altro sospetto.

Il secondo uomo nel mirino degli inquirenti è un 28enne tedesco di Froendenberg, una città a una ventina di chilometri da Dortmund. Entrambi appartengono agli ambienti islamici del Nordreno-Vestfalia (la regione di Dortmund) e sono accusati di essere vicini allo Stato islamico.

San raffaele

La cancelliera Angela Merkel ha condannato l’attacco contro l’autobus della squadra del Borussia Dortmund, definendolo “un atto ripugnante”. Lo ha riferito il portavoce del governo tedesco, Steffen Seibert, a Berlino. La cancelliera si è detta sgomenta, come milioni di persone, per quanto accaduto. Merkel ha telefonato al direttore generale del Borussia Dortmund, Hans-Joachim Watzke, e augurato ogni bene possibile alla squadra, al team degli allenatori e ai tifosi, ha aggiunto Seibert. Merkel ha inoltre elogiato la reazione dei fan delle due squadre e della polizia.

Gli ordigni esplosi vicino l’autobus del Borussia contenevano delle punte metalliche. Una di queste si è conficcata nel poggiatesta di uno dei sedili del bus. Lo ha riferito la portavoce della procura federale tedesca, Frauke Koehler, a Karlsruhe. “Per questo possiamo dire per fortuna che non è successo nulla di più grave”, ha affermato. Gli ordigni avevano una capacità esplosiva di oltre 100 metri. Proseguono le analisi per chiarire il tipo di innesco e di esplosivo utilizzati.

Un attacco che solo per miracolo non ha avuto conseguenze peggiori: un ferito, il difensore spagnolo Marc Bartra, operato al polso nella notte. Non è grave.Ma l’ipotesi inquietante è che l’attacco sia legato all’attentato al mercatino di Natale a Berlino, e quindi che dietro ci sia l’Islam radicale. Secondo Sueddeutsche Zeitung, NDR e WDR, nella lettera di rivendicazione ritrovata vicino l’autobus si fa riferimento all’attentato contro un mercatino di Natale a Berlino e alle missioni dei Tornado tedeschi in Siria.

“Nel nome di Allah misericordioso e compassionevole”, inizia la rivendicazione, secondo quanto scrive la Sueddeutsche Zeitung. Nel testo si fa riferimento all’attentato di Anis Amri a dicembre a Berlino e si sostiene che i Tornado tedeschi stiano partecipando all’uccisione dei musulmani nel Califfato dello Stato islamico, per cui a partire da subito gli sportivi e altre personalità di spicco “in Germania e nelle altre nazioni crociate” sono “sulla lista della morte dello Stato islamico”.

To Top