Cronaca Europa

Chiama i soccorsi urlando di dolore, medico la respinge: “Chiami la guardia medica”

Chiama i soccorsi urlando di dolore, medico la respinge: "Chiami la guardia medica"

Chiama i soccorsi urlando di dolore, medico la respinge: “Chiami la guardia medica”

LONDRA – Ha chiamato il pronto soccorso gridando di dolore, ma non le hanno mandato i soccorsi. Amy Willis ha raccontato la sua terribile esperienza denunciando un caso di negligenza da parte degli operatori del 911. La donna si era svegliata con dei dolori allo stomaco che nel corso della giornata sono notevolmente peggiorati causandole violente crisi di vomito e crampi che non le permettevano nemmeno di stare in piedi.

Amy allora ha deciso di chiamare i soccorsi e, gridando, ha chiesto aiuto temendo si trattasse di appendicite ma il medico ha rifiutato la sua richiesta e l’ha invitata a chiamare una guardia medica.

“Ho iniziato a piangere”, racconta la donna, “ero in preda a dolori allucinanti, non potevo muovermi e nessuno mi aiutava”.

Rassegnata ha chiamato la guardia medica che dopo la visita ha constatato la necessità di un’ambulanza. Quando alle 20.30 è arrivata al Princess Royal University Hospital, a Orpington, sud di Londra, è svenuta ed è stata immediatamente operata all’appendicite. Amy racconta di essere rimasta in ospedale per 5 giorni, a causa di alcune complicanze durante l’intervento, ma ha ringraziato i medici e gli infermieri che hanno saputo curarla in modo immediato e preciso.

La ragazza si è ripresa e ha deciso di denunciare quanto accaduto, per fare in modo che nessuno possa vivere il suo stesso dramma.

To Top