Cronaca Europa

Coro di Ratisbona, testimoni: “Georg Ratzinger era un picchiatore”

Georg Ratzinger (foto Ansa)

Georg Ratzinger (foto Ansa)

BERLINO – Il fratello di Benedetto XVI, il Papa che si dimise a sorpresa nel 2013, viene descritto come un uomo che perdeva il controllo facilmente e si lasciava andare ad attacchi d’ira contro i bambini, dagli esiti imprevedibili.

Le testimonianze dimostrano che Georg Ratzinger, il fratello di Benedetto XVI, non avesse direttamente a che fare con i gravissimi casi di pedofilia, che si verificarono nel corso dei decenni a Ratisbona ma che comunque con il suo carattere contribuiva al clima di paura.

Sono almeno 547 i bambini che, nel corso di decenni, hanno subito violenze nel coro del Duomo di Ratisbona. Secondo l’avvocato Ulrich Weber, incaricato dalla Chiesa di fare chiarezza sui presunti abusi fisici e s******i che avvenivano nel coro, sarebbero centinaia i casi accertati e in 45 anni ci sarebbero stati 67 episodi di violenza s******e.

Qualcuno racconta di quel Maestro di coro come di un musicista che sacrificava tutto al “successo” dell’esecuzione. Lanciava sedie, leggii, spartiti, mazzi di chiavi raccontano gli ex allievi. Tirava forte le orecchie e mollava schiaffoni. “Una volta perse la dentiera in un impeto di rabbia”.

 

To Top