Blitz quotidiano
powered by aruba

Gheddafi voleva affondare la Queen Elizabeth 2, vendetta contro Israele

LONDRA – Quando la Queen Elizabeth 2 partì per Israele, nell’aprile 1973, le centinaia di passeggeri a bordo erano ignari del fatto che il dittatore libico, il colonnello Gheddafi, aveva ordinato che un sottomarino silurasse la nave da crociera più famosa della Gran Bretagna.

Gheddafi, racconta il Daily Mail, era in cerca di vendetta dopo che un aereo di linea libico venne abbattuto dai caccia israeliani il 21 febbraio 1973, uccidendo 108 persone. L’obiettivo era la QE2, che trasportava a bordo numerosi passeggeri ebrei in una crociera nel Mediterraneo, in quella che era la commemorazione dei 25 anni della fondazione dello Stato.

Il 17 aprile, Gheddafi istruì il capitano di un sottomarino egiziano stanziato in Libia, di attaccare la QE2. Il capitano partì doverosamente per affrontare la propria missione ed eseguire l’ordine, ma venne fermato dopo un giorno, quando contattò via radio il comandante della marina egiziana per illustrargli il piano. Quando la notizia del presunto attacco mortale raggiunse il presidente egiziano, il capitano venne rimandato subito in Egitto e la vita di centinaia di persone venne salvata. Il presidente Sadat, nel mentre, tentò di placare Gheddafi, dicendogli che il sottomarino non era stato in grado di trovare la QE2.
Tuttavia, Gheddafi non si fece ingannare e nel settembre 1973 pensò a un nuovo piano, ovvero colpire un aereo di linea israeliano in volo.  Fu Marwan, un ufficiale egiziano, spia di Israele, a contribuire al sabotaggio del piano di Gheddafi, che se realizzato, avrebbe portato alla morte di 400 persone su un volo partito dall’ aeroporto di Fiumicino. Marwan venne in seguito trovato morto, nel 2007 nella sua casa di Londra, in un letto di petali di rose.

La sete di sangue di Gheddafi era insaziabile, e nel 1988 fece esplodere un jumbo jet che volava su Lockerbie: un aereo Pan Am che volava da Londra a New York. Nell’attentato morirono 207 passeggeri a bordo e 11 a terra. Gheddafi è morto a 69 anni, linciato il 20 ottobre 2011, dopo essere stato catturato a Sirte durante la primavera araba.