Blitz quotidiano
powered by aruba

Isis. Carter, ”La sconfitta finale del suo bastione libico è imminente”

GB, LONDRA – La sconfitta finale dell’Isis nel suo bastione libico di Sirte e’ a portata di mano e le ultime resistenze “saranno eliminate in tempi brevi”. Lo ha detto il segretario Usa alla Difesa, Ash Carter, ospite a Londra del britannico Michael Fallon per una conferenza sul “peacekeeping”.

Carter ritiene invece questione di “alcuni mesi” la caduta dei jihadisti a Mosul, in Iraq, e a Raqqa. in Siria. E insiste comunque a indicare come prioritaria, sul fronte siriano, la fine della guerra civile attraverso un transizione verso il dopo Assad.

“Certamente sconfiggeremo l’Isis, ma in Siria la chiave e’ che la violenza non puo’ finire fino senza una transizione politica”. Al riguardo il capo del Pentagono, un ‘falco’ nell’amministrazione Obama, e’ tornato a criticare poi Mosca per il sostegno alle forze di Assad, ma pure a esprimere aperto scetticismo sul nuovo tentativo del segretario di Stato, John Kerry, di raggiungere un’intesa con Serghiei Lavrov su un cessate il fuoco concordato con i russi in Siria. “La nostra pazienza non e’ illimitata”, ha affermato minaccioso Carter.