Blitz quotidiano
powered by aruba

Lenti a contatto per 14 ore al giorno: ora rischia la vista

ROMA – Lenti a contatto fino a 14 ore al giorno: ora un uomo britannico di 32 anni, Andy James, rischia di perdere la vista da un occhio. Il giovane è andato dall’oculista per un dolore all’occhio sinistro e il medico ha scoperto un’ulcera corneale. “Il medico in ospedale ha quasi avuto un attacco quando le ho detto che indossavo le mie lenti tutti i giorni, 12 ore al giorno, e a volte anche per 14 o 16 ore al giorno mentre lavoravo”, ha raccontato lui al Daily Mail. I medici hanno dovuto usare un ago per curare la lesione, una procedura molto dolorosa. Ora Andy vuole sensibilizzare le persone ad un corretto uso delle lenti.

Il dottor Diego Mirochero, sul portale Medicitalia.it spiega 10 regole per usare correttamente le lenti a contatto:

1) Si possono applicare ed usare le lenti a contatto solo quando le condizioni anatomiche e funzionali dell’occhio lo consentono 2) Esistono dei fattori di riscchio, rilevabili dal medico specialista in oculistica, che possono essere causa di complicanze anche gravi e di fenomeni di intolleranza allergici. 3) Il medico specialista oculista è perfetamente consapevole di questi fenomeni e solo dopo un’ accurata valutazione clinica e diagnostica potrà indicare e prescrivere l’uso di una lente a contatto. il paziente a questo punto si recherà dall’ottico per l’applicazione della lente. 4) Per utilizzare correttamente le lenti a contatto sono necessari molta igiene delle mani e dell’occhio (occhio e zona peri oculare) una appropriata applicazione, una corretta rimozione una perfetta pulizia l’uso di ottimi liquidi e sistemi di conservazione una precisa manutenzione 5) Sottoporsi periodicamente e frequentemente a controlli medico specialistici oculistici 6) Utilizzare sempre lenti a contatto sterili e mai oltre il periodo raccomandato 7) Sempre al termine di utilizzo raccomandato (giornaliero, settimanale, mensile) le lenti dovranno essere cestinate e sostituite con lenti nuove. 8) Ogni qual volta si verificano arrossamenti, bruciori, sensazione di corpo estraneo, fotofobia, eccessiva lacrimazione, calo del visus, appannamenti, disturbi o anomalie della visione bisogna recarsi immediatamente dal Medico Oculista o al Pronto Soccorso. 9) L’uso di alcuni farmaci a esempio i diuretici, gli antistaminici, i decongestionanti, gli estro progestinici (pillola) i vaso costrittori, gli ansiolotici ed i tranquillanti riducono drasticamente la secrezione di film lacrimale dando un quadro noto come Dry Eye o Occhio Secco, in questo caso l’uso delle lenti acontatto deve essere limitato ed effettuato se possibile sotto la guida e i controlli periodici del Medico Oculista. 10) se accidentalmente una sostanza chimica viene a contatto con gli occhi sciacquare abbondantemente con acqua (meglio se zuccherata) e recarsi immediatamente dal Medico Oculista o al Pronto Soccorso.