Blitz quotidiano
powered by aruba

Matrimonio gay in carcere: Alfredo Stranieri e Germain Gaiffe i killer sposi

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

PARIGI – Alfredo Stranieri, 56 anni, e Germain Gaiffe, 45 anni, si sono sposati a Poissy, a pochi chilometri da Parigi. Se il matrimonio tra due persone dello stesso sesso non stupisce più ora che in Francia è stato legalizzato, a sorprendere sono i due sposi. Stranieri, nato in Italia ma naturalizzato francese, e Gaiffe sono due carcerati: entrambi sono stati condannati per omicidio.

Stranieri è stato infatti condannato nel 2003 all’ergastolo per avere ucciso quattro persone, mentre il suo compagno a trent’anni di reclusione per avere assassinato un uomo e avere fatto a pezzi il suo corpo. Testimone di nozze il comico Dieudonné che, secondo quanto riportato da France24 a Le Parisien,  avrebbe voluto vestirsi con un abito da sposa ma una guardia carceraria glielo ha impedito.

I due novelli sposi avevano fatto parlare di sé già nel 2010 quando avevano inviato due lettere all’ex guardasigilli Rachida Dati, alla quale avevano aggiunto ognuno dei due una “dichiarazione di paternità” esigendo il diritto di visita della figlia della ministra, Zohra. Denunciati per oltraggio, erano stati condannati nel 2011 a quattro mesi di prigione dal tribunale di Versailles.

La cerimonia si è svolta all’interno delle mura carcerarie del penitenziario. Il sindaco di Poissy, Frédérik Bernard, ha spiegato che non aveva nessun problema a celebrare un simile matrimonio, anzi che ci teneva a farlo lui stesso, garantendo la massima privacy per i due sposi. Diedonné ha poi aggiunto alla stampa che i due intendono adottare un altro detenuto.