Blitz quotidiano
powered by aruba

Prof di chimica e quelle foto di bambine sul pc…

HUNTINGDON – Scott Whitlock, era un insegnante di chimica in una scuola privata, la prestigiosa Kimbolton School di Huntingdon, dove guadagnava 27 mila euro l’anno. A giugno del 2015 è stato arrestato a causa di alcune strane, malate perversioni scambiate online con dei .

Tutto è cominciato quando la compagna ha avuto bisogno di utilizzare il suo computer. La donna ha così trovato delle fotografie di bambini e senza pensarci un secondo ha buttato Whitlock fuori casa. “Dopo averlo cacciato di casa, la compagna si è accorta che l’uomo aveva dimenticato una chiavetta usb. Ha controllato il contenuto e scoperto decine di files associati a diversi abusi” racconta il pm, Tim Brown. “Le immagini, circa 505, includevano anche foto di bambine“.

La polizia ha così avviato un’indagine e ha controllato nel computer dell’uomo, scoprendo che Whitlock parlava regolarmente online con altri . L’uomo raccontava le proprie fantasie sessuali a tale Philippa, che si è poi rivelata un uomo di 75 anni. I due, nei 9 mesi precedenti all’arresto, avevano instaurato un vero e proprio rapporto fatto di scambio di fantasie sessuali.

“Volevano trovare un bambino da violentare, mettere in una gabbia, ucciderlo e poi abusare del suo corpo” racconta Brown. “Ci sono vere e proprie rappresentazioni grafiche del modus operandi che avrebbero adottato con il fantomatico bambino, e di come lo avrebbero ucciso”.

L’uomo è stato arrestato e dovrà scontare una pena di 16 mesi. Oltre a firmare il registro dei molestatori sessuali per 10 anni, dovrà anche seguire un corso di prevenzione per aggressione lungo 12 anni.

E’ il secondo insegnante della Kimbolton che si trova ad affrontare una pena detentiva a causa di offese su minori. Simon Ball, un altro insegnante, è stato arrestato a causa di alcune relazioni sessuali con ragazze molto giovani e verrà processato il prossimo 14 novembre.


TAG: , ,