Cronaca Europa

Ryanair, tempesta Ewan terrorizza passeggeri: rifiutano di tornare a bordo

DUBLINO – Passeggeri terrorizzati, si rifiutano di tornare a bordo del Boeing 373 Ryanair, Madrid-Dublino: le estreme turbolenze della tempesta Ewan, per cui l’aereo era stato costretto a interrompere l’atterraggio nella città irlandese, avevano provocato crisi di panico e vomito.

I forti venti, verso la fine del volo, hanno costretto il pilota a fare due vani tentativi di atterraggio e a quel punto l’aereo ha puntato verso Shannon, a circa 217 km, dove è atterrato in sicurezza ma i passeggeri, riferisce l’Irish Mirror, potevano sostare all’esterno dell’aeroporto non più di sei ore o avrebbero perso il volo di ritorno verso Dublino.

Un viaggio, secondo una passeggera “molto turbolento, alcuni vomitavano, altri erano terrorizzati”, al punto che 25 persone hanno rifiutato di salire a bordo dell’aereo che li avrebbe portati a Dublino.

Immediate le scuse di Ryanair ai suo clienti, il cui portavoce ha aggiunto che si trattava di una situazione su cui non potevano avere controllo. Ewan, in Irlanda è stato definito “tempesta” ma non può essere classificato come tale: in Inghilterra le temperature notturne sono scese anche a sotto zero e prima dell’inizio ufficiale della primavera, sono attese raffiche di vento fino a 96 km/h.

To Top