Cronaca Europa

Terrorismo, arrestato a Euro Disney: aveva armi e Corano

Terrorismo, arrestato a Euro Disney: aveva armi e Corano

Controlli a Disneyland Paris

PARIGI – Terrorismo a Parigi, torna la paura. Nel pomeriggio di giovedì 28 gennaio un giovane uomo di 28 anni è stato fermato all’entrata di un hotel a Euro Disney, non lontano dalla capitale francese. Aveva con sé due pistole automatiche, due caricatori, una scatola con venti cartucce ed un Corano nascosti in un borsone.

Agli investigatori che l’hanno interrogato ha detto di avere con sé quelle armi perché “temeva per la propria sicurezza” e voleva essere “in grado di proteggersi”.

La sicurezza si è accorta del carico passando la valigia dell’uomo ai raggi x all’ingresso dell’hotel New York. L’uomo, spiega la stampa francese, non ha opposto resistenza all’arresto.  Si tratta di un cittadino francese residente a Parigi non noto alle forze dell’ordine e ai servizi segreti. La polizia è alla ricerca della donna che era con lui.

IL PRECEDENTE ALLARME TERRORISMO – Solo due giorni fa, martedì 26 gennaio, è scattato un allarme bomba nel centro di Parigi la mattina del 26 gennaio. Sei licei francesi (Henri IV, Fénelon, Montaigne, Condorcet, Louis-le-Grand e Charlemagne) sono stati sgomberati dopo una serie di chiamate anonime sulla presenza di ordigni negli istituti.

Le autorità hanno preso “molto seriamente” le segnalazioni e gli agenti sono intervenuti sui luoghi. Il 25 gennaio l’Isis aveva lanciato un appello ai suoi “lupi solitari” per colpire ovunque in Occidente, secondo il Site. Un invito in cui apparivano gli 8 militanti dell’attentato a Parigi del 13 novembre scorso, tra cui il miliziano dello stato islamico del commando Abdelhamid Abaaoud che diceva:

“Non smetteremo mai di combattervi nei viaggi turistici, in quelli di lavoro, mentre dormite nelle vostre case”.

To Top