Cronaca Italia

Bergamo, ammazza il patrigno a martellate e ferisce la madre

Bergamo, ammazza il patrigno a martellate e ferisce la madre

Bergamo, ammazza il patrigno a martellate e ferisce la madre

BERGAMO – Ammazza il patrigno a coltellate e martellate e tenta di fare lo stesso con la madre, ma viene fermato dalla polizia. E’ accaduto nel pomeriggio di lunedì 7 agosto a Bergamo, intorno alle 16.

L’omicidio si è consumato in un appartamento di una palazzina al civico 23 di via Nicola Bonrandi, in una zona residenziale della periferia di Bergamo. La vittima è un italiano che aveva sposato la madre del giovane, che ha 23 anni. La donna è di origine moldava.

A dare l’allarme i vicini di casa, attirati dalle urla della donna, che è stata portata in ambulanza all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove è stata operata. Il figlio non si è invece allontanato dall’abitazione, dove è stato fermato. Sul posto la polizia scientifica per i rilievi e il sostituto procuratore Emanuele Marchisio.

Oltre al coltello, il giovane ha utilizzato anche un martello, con il quale avrebbe colpito l’uomo. Sembra che il giovane abbia prima discusso con la madre, moldava, accoltellandola in modo grave. Dopodiché si sarebbe scagliato contro il patrigno, italiano di 40 anni, colpendolo a coltellate e a martellate.

La donna, portata all’ospedale Giovanni XXIII, ha ferite su tutto il corpo ma, secondo fonti ospedaliere, non è in pericolo di vita.

To Top