Blitz quotidiano
powered by aruba

Bolzano, carabiniere aggredito con mannaia da tunisino

BOLZANO – Paura a Bolzano per un carabiniere che al termine di un inseguimento è stato aggredito da un tunisino (era stato espulso dall’Italia ma si trovava ancora in strada) a colpi di mannaia. Una vicenda raccontata dal quotidiano Alto Adige

Nei pressi dei giardini di via Parma, durante un giro di perlustrazione, gli uomini dell’Arma si accorgono di qualcosa di strano nel buio. Un uomo, infatti, sta urlando in preda al panico. Una volta avvicinatisi i militi si sono trovati davanti una scena da film dell’orrore.

Un uomo, infatti, stava minacciando una persona, si tratta di un tunisino di 36 anni già noto alle forze dell’ordine e destinatario di un ordine di espulsione dal territorio nazionale si è voltato sulla schiena e, rapidamente, ha fatto sibilare la mannaia in aria cercando di colpire e ferire con una mannaia pretendendo dei soldi.
L’arma era levata verso il cielo, pronto a colpire. Difficile capire quali siano i motivi che hanno portato i due uomini a una lite tanto furibonda. Di sicuro i carabinieri, che hanno assistito a questa scena dall’auto, sono dovuti intervenire in tutta fretta per evitare che la situazione precipitasse in qualcosa di molto più grave.
I militi sono intervenuti ma, a quel punto, l’aggressore si è accorto di essere stato scoperto. E’ iniziato così un inseguimento a piedi che si conclude con la caduta a terra dell’uomo armato.

Sentitosi in trappola si è voltato sulla schiena e, rapidamente, ha fatto sibilare la mannaia in aria cercando di colpire e ferire i carabinieri. Fortunatamente il colpo è andato a vuoto e il criminale, ormai inerme, è stato immobilizzato ed arrestato. Solo da quel momento è stato possibile procedere all’identificazione dell’aggressore.
E’ stato arrestato e condotto in carcere in via Dante a Bolzano: ora si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria. Resta lo spavento per un episodio particolarmente violento nel cuore popolare della città.