Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Cagliari: scontro treni metro. 70 feriti, 2 gravi

Cagliari: scontro tra treni della metropolitana alla stazione Centro Commerciale. Una settantina di feriti, di cui due in condizioni molto gravi.

CAGLIARI – Uno scontro tra due treni della metropolitana leggera di Cagliari è avvenuto poco fa nei pressi della stazione ‘Centro commerciale‘. Il bilancio (provvisorio) è di almeno 70 persone ferite, di cui due considerate in gravissime condizioni. Uno dei macchinisti era rimasto incastrato tre le lamiere ed è stato liberato dai vigili del fuoco. Un altro macchinista sarebbe ricoverato ma non sarebbe in pericolo di vita (l’altra persona che rischia è una passeggera). L’ipotesi più accreditata è quella di un errore umano.

L’incidente è avvenuto verso le 8 del 19 gennaio sul binario della metro leggera di Cagliari, in via Vesalio, all’altezza del centro commerciale Auchan. Nessuno dei feriti, quasi tutti studenti che stavano andando a scuola, è in pericolo di vita. Più gravi le condizioni di uno dei macchinisti, che è stato prima soccorso dai vigili del fuoco, dopo essere rimasto incastrato nella cabina di guida, e poi dal 118. Numerose le ambulanze giunte sul posto, insieme con i vigili urbani, Polizia e Carabinieri. Ancora da accertare la dinamica dell’incidente ed il perché entrambi i treni si trovassero sullo stesso binario in direzioni opposte.

Uno dei mezzi, secondo le prime verifiche, era appena partito dalla fermata del centro commerciale di Pirri e aveva percorso una quarantina di metri, mentre il secondo aveva lasciato la fermata di via Vesalio non troppo distante dal luogo in cui poi è avvenuto lo scontro. La velocità, quindi, non sarebbe stata elevata anche se il peso dei due convogli avrebbe reso difficile la frenata. Uno dei tram ha superato un cantiere ancora aperto lungo quel tratto di ferrovia, anche se dall’Arst escludono al momento collegamenti con l’incidente. Arrivati all’altezza del parcheggio del centro commerciale i due tram si sono scontrati frontalmente. La polizia municipale ha prelevato le scatole nere dei due tram, sono in corso gli accertamenti per ricostruire l’incidente.

“I nostri ingegneri sono qui al lavoro, al momento non sono in grado di spiegare nel dettaglio la dinamica, abbiamo avviato tutti gli accertamenti, speriamo di riuscire a sapere presto tutto. La cosa certa è che c’è sicuramente un errore umano”. Lo ha detto l’amministratore unico dell’Arst (l’azienda di trasporti regionale che gestisce anche il servizio di metro leggera), Giovani Caria, giunto sul posto dell’incidente di questa mattina alla periferia di Cagliari.

“Siamo molto addolorati per i feriti e per i nostri operatori. Uno dei macchinisti è rimasto ferito gravemente – ha detto ancora Caria – i feriti sono stati soccorsi subito, ora stiamo facendo il possibile per accertare la dinamica dell’incidente”. A bordo dei due tram di superficie ci sono le scatole nere, l’Arst attende di poterne visionare il contenuto per ricostruire ogni dettaglio di quanto accaduto.

“Ero in piedi sulla metro quando a causa dell’impatto sono stato catapultato in avanti finendo a terra, ho rotto un tubo poggiamani con la pancia. Abbiamo avuto paura, nessuno di noi ha capito cosa era successo, stavamo raggiungendo piazza Repubblica per andare a scuola”. Sono le parole di Lorenzo, uno degli studenti rimasti feriti nello scontro tra due treni della metro leggera avvenuto questa mattina alla periferia Cagliari.

“C’era tanta gente a terra – racconta – qualcuno si è tagliato al volto cadendo”. Stefano, un altro studente, racconta la sua esperienza prima di salire sull’ambulanza per andare in ospedale per essere visitato. “Avevo le cuffie quindi non ho sentito il frastuono dell’impatto – dice – siamo stati sbalzati in avanti finendo a terra, ma fortunatamente lo zaino ha attutito il colpo. C’era gente terrorizzata, abbiamo aperto con la maniglia d’emergenza le porte e siamo scesi, eravamo molto spaventati”. Secondo l’Asrato regionale alla Sanità sono 57 le persone trasportate all’ospedale Brotzu. L’asre Luigi Arru sta seguendo personalmente tutte le fasi dei soccorsi.

Il numero dei feriti soccorsi dopo lo scontro tra i due treni della metro è pari a 74, di cui 14 ricoverati al San Giovanni di Dio in codice giallo; 21 all’ospedale Brotzu, 2 in codice rosso, 6 in codice giallo e 13 in codice verde; 26 all’ospedale Marino, 3 in codice giallo, 9 in codice verde e 13 ancora da valutare; 13 al SS. Trinità, 1 in codice rosso e 12 in codice giallo. Il terzo codice rosso segnalato al SS. Trinità è il secondo macchinista: dall’ospedale fanno sapere che l’uomo non è in prognosi riservata, ha riportato fratture al femore e al bacino. La Prefettura continua a seguire la situazione al fine di fornire ogni notizia disponibile in ordine alla situazione dei feriti più gravi segnalati. Si può telefonare allo 070 60006243 o mandare una mail a rita.cozzolino@interno.it.

Il sito Next dà ulteriori dettagli:

Con tutta probabilità, essendo quello in cui viaggia la metropolitana un binario unico, non ha funzionato uno scambio per cui i treni che, pure non viaggiano a velocità sostenuta, si sono trovati l’uno di fronte all’altro per cui l’impatto è stato inevitabile.

Immagine 1 di 4
  • YOUTUBE Cagliari: scontro treni metropolitana, molti feriti5
Immagine 1 di 4

 

 


PER SAPERNE DI PIU'