Cronaca Italia

Diletta Leotta, procura Milano apre inchiesta foto e video rubati

Diletta Leotta e le foto rubate: aperto fascicolo contro gli hacker

Diletta Leotta e le foto rubate: aperto fascicolo contro gli hacker

MILANO – Le foto rubate di Diletta Leotta finiscono in tribunale. La Procura di Milano ha aperto un fascicolo contro ignoti per via del furto di foto osè e del video h**d rubati dal cellulare della giornalista sportiva di Sky e poi diffusi sul web. L’ipotesi di reato è accesso abusivo a sistema informatico e prevede una pena fino a tre anni di reclusione.

L’indagine è partita dopo la denuncia, presentata dalla stessa Leotta alla polizia postale, dopo la diffusione su internet, nel settembre scorso, di una decina di immagini che la ritraevano n**a e che lei conservava nell’ ‘icloud’, ossia la memoria virtuale, del suo telefonino.

Foto che in pochissimi minuti hanno fatto il giro del web, con l’hashtag #Leotta che ha scalzato in pochi minuti le classifiche dei contributi più citati dei social network. Un fatto “estremamente grave”, ha scritto in una nota l’ufficio stampa della giornalista, che ha subito

“una gravissima violazione della privacy e che è molto amareggiata ma nello stesso tempo indignata e pronta a gestire questa vicenda”.

To Top