Cronaca Italia

Genova, picchiato per anni dalla moglie non trova accoglienza nei centri antiviolenza

Genova, picchiato per anni dalla moglie non trova accoglienza nei centri antiviolenza

Genova, picchiato per anni dalla moglie non trova accoglienza nei centri antiviolenza

GENOVA – Un uomo ha subito per anni botte e insulti dalla moglie tanto da finire almeno due volte in ospedale con mascella e denti rotti. La donna, per decisione del gip genovese Massimo Cusatti, è stata allontanata da casa.

Come riporta Primo Canale, secondo quanto accertato dalla polizia la donna, una tunisina di 40 anni, avrebbe spesso picchiato il marito coetaneo genovese davanti alla figlia di 7 anni tanto che il tribunale dei minori ha disposto l’affidamento esclusivo al padre per tutelarne l’incolumità. La donna è indagata per maltrattamenti

L’uomo non sa dove andare: tutte le strutture che accolgono le vittime di violenza domestica sono attrezzate per ospitare donne e davanti a un caso ‘al maschile’ non hanno potuto prendere in carico la vittima.

L’udienza di convalida della misura del divieto di avvicinamento al marito è slittata perché la donna è stata ricoverata in psichiatria dopo una crisi autolesionistica. L’avvocato dell’indagata, Nicoletta Peri, ha spiegato che la 40enne “si è difesa”.

Secondo la versione data dall’avvocato Peri, sarebbe stata la moglie a subire i maltrattamenti. Infine esasperata, avrebbe reagito spingendo il marito e facendolo cadere per terra. La donna si sarebbe anche rivolta a un centro anti-violenza e il suo caso stava per essere preso in carico.

L’uomo ha invece raccontato una versione completamente diversa agli investigatori che hanno avviato le indagini dopo la segnalazione dell’ospedale dove era andato a farsi curare per la frattura della mandibola.

To Top