Cronaca Italia

La Spezia, Karen Schirano morta a 15 anni: auto sbanda e si schianta contro un muro

La Spezia, Karen Schirano morta a 15 anni: auto sbanda e si schianta contro un muro

La Spezia, Karen Schirano morta a 15 anni: auto sbanda e si schianta contro un muro

LA SPEZIA – Incidente mortale vicino La Spezia. Una ragazzina di 15 anni è morta dopo che la vettura su cui viaggiava ha sbandato e si è schiantata contro un muro. Per Karen Schirano non c’è stato nulla da fare: la ragazzina che viaggiava con due amici di 18 anni è stata sbalzata all’interno dell’abitacolo ed è morta per la gravità delle ferite riportate nell’incidente avvenuto la sera del 26 aprile.

Sonda Coggio sul quotidiano Il Secolo XIX scrive che la famiglia e gli amici di Karen non si danno pace. La giovane stava facendo un giro in auto con gli amici, uno appena patentato, quando l’auto ha tagliato dritto una curva all’uscita da un centro commerciale e si è schiantata contro il muro:

“Dopo il violento impatto dell’auto, contro quel muro di mattoni, i tentativi di rianimarla, sono stati purtroppo inutili. E non sono bastate le lacrime, le preghiere, e la disperazione, a trattenerla in vita. Il medico del 118, i soccorritori delle Pubbliche Assistenze di Pitelli e della Spezia, hanno tentato l’impossibile: ma non c’è stato niente da fare. Karen era in auto insieme a due ragazzi, di pochi anni più grandi. Si erano lasciati alle spalle il centro commerciale Le Terrazze. Pochi metri ancora, e avrebbero raggiunto il sotto passo, dietro l’ospedale. Tirando dritto, per quella via, c’è subito via Vittorio Veneto. A destra, invece, si svolta per Valdellora.

Dovunque avessero in animo di andare, i tre ragazzi non ci sono arrivati. I segni sull’asfalto, indicano qualcosa di incomprensibile. La Polizia Stradale, intervenuta insieme ai vigili del fuoco, ha trovato l’auto distrutta, il muro coi mattoni a terra, il cartello stradale – quello che indica l’obbligo di dare la precedenza, a chi procede nell’altro senso di marcia – piegato a metà. I poliziotti, in forze al comando retto dal vice questore Elena Natale, hanno accertato che il ragazzo alla guida non era in stato di alterazione. Non aveva bevuto, non aveva assunto sostanze stupefacenti. Aveva “solo” perso il controllo della macchina. Solo lui, solo l’amico, potranno provare a spiegare cosa sia accaduto, perché mai siano andati a sbattere in quel modo: ma non potranno purtroppo riportare in vita la piccola Karen”.

To Top