Blitz quotidiano
powered by aruba

Maltempo, allerta in Friuli: Isonzo oltre livello di guardia. E in Toscana…

TRIESTE – Precipitazioni intense durante la notte tra sabato 5 e domenica 6 novembre si sono verificate in Friuli-Venezia Giulia, particolarmente nella zona orientale (Valli del Natisone, Alta Valle del Torre) e sul bacino dell’Isonzo, dove in 24 ore si sono superati i 200 mm di pioggia, mentre nel resto della regione si è arrivati a 60 mm.

Le piogge – informa la Protezione civile FVG – sono state accompagnate da forte vento di scirocco che ha causato cadute di alberi e allagamenti di sottopassi, con interruzioni della viabilità minore nella Bassa friulana. Frane vengono segnalate su alcune strade a Pulfero, San Floriano del Collio e, in provincia di Pordenone, la SP 63 a Meduno.

E’ attivo dalle ore 3:00 il servizio di piena del fiume Isonzo che attualmente scarica più 1.700 metri cubi al secondo e ha superato a Gradisca (Gorizia) il livello di guardia, con l’affluente Vipacco.

In totale, su tutto il territorio regionale sono interventi un centinaio di volontari di diverse squadre comunali; i volontari del goriziano verranno attivati per un possibile presidio degli argini dell’Isonzo.

Problemi anche in Toscana. Forti piogge si sono abbattute nel pomeriggio di sabato 5 novembre su Arezzo provocando allagamenti, due auto sono rimaste bloccate in altrettanti sottopassi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per il recupero e la polizia municipale. Numerosi allagamenti di scantinati e garage sono segnalati in vari punti della città con decine di chiamate ai vigili del fuoco.

Numerosi interventi dei vigili del fuoco di Massa e Lucca per smottamenti e caduta di rami anche nel nord della Toscana a causa delle piogge che si sono abbattute sulla zona nella giornata di oggi. In particolare, una tromba d’aria ha colpito il villaggio Urra a Piazza al Serchio (LU). Non si segnalano danni a persona.

Le previsioni. 3bmeteo.com comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani. Al Nord irregolarmente nuvoloso con piogge intermittenti e nevicate sull’arco alpino dai 1400m in calo la sera fino a 800-1000m a est. Temperature in ascesa, massime tra 12 e 17. Al Centro molto instabile sulla fascia tirrenica e sulle interne appenniniche con rovesci e temporali, maggiori aperture sulla costa adriatica. Temperature stabili, massime tra 15 e 20. Al Sud graduale peggioramento sulla Campania con fenomeni anche intensi in serata, maggiore variabilità altrove. Temperature stabili, massime tra 17 e 24.