Blitz quotidiano
powered by aruba

Perugia: donna morta in un parcheggio, accanto figlioletta

PERUGIA  –  Giallo a Perugia: una donna di 37 anni è stata trovata morta la sera di mercoledì 27 aprile, a terra nel parcheggio Pellini, non lontano dal centro della cittadina umbra. Accanto al corpo, la figlia di tre mesi che era all’interno di un seggiolino a “ovetto” ed è in buone condizioni. A distanza di qualche metro è stato trovato il passeggino.

Tra le cause della morte al vaglio della polizia l’overdose. Sul corpo della donna il personale della questura non ha individuato segni di violenza.

A dare l’allarme un giovane che si recava a prendere l’auto nel parcheggio e ha sentito il pianto della bambina. Ha quindi chiamato il 118 ma i soccorsi sono stati vani. Per precauzione è stata portata in ospedale anche la figlia della vittima, ma la piccola sta bene. In corso le indagini per ricostruire quanto successo. La donna è risultata originaria di Napoli ma residente a Perugia. Dagli accertamenti è emerso che non aveva auto intestate.

Ecco quanto scrive a riguardo Enzo Beretta sul quotidiano online Umbria 24:

Una donna di 37 anni è stata trovata morta nella tarda serata di oggi nel parcheggio Pellini, a Perugia. Il corpo è stato scoperto accanto a un’auto all’interno della quale, in un ovetto, c’era la bimba della donna, di appena tre mesi (e non sei come appreso subito dopo il ritrovamento), portata in ospedale per i controlli del caso.

Gli inquirenti sospettano che si tratti di un’overdose tanto che a qualche decina di metri, dopo che in un primo momento non era stato trovato nulla, è stata rinvenuta una siringa. Sul posto si sono recati gli agenti della polizia di Perugia che stanno conducendo le indagini e i sanitari del 118. A dare l’allarme è stato un passante che ha notato il corpo della 37enne riverso a terra. La donna era di origini campane.