Cronaca Italia

Pordenone, poliziotti gli trovano la droga: lui li aggredisce e ne manda 3 all’ospedale

Pordenone, poliziotti gli trovano la droga: lui li aggredisce e ne manda 3 all'ospedale

Pordenone, poliziotti gli trovano la droga: lui li aggredisce e ne manda 3 all’ospedale

PORDENONE – Immigrato regolare pachistano viene trovato in possesso di un pacchetto di marijuana e aggredisce gli agenti di polizia, mandandone tre in ospedale: arrestato con l’accusa di  lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

L’uomo, Jalal Muhammad, 23 anni, la sera di martedì 9 maggio intorno alle 22 si trovava insieme a tre connazionali in un appartamento di via Vallona a Pordenone. Durante la serata i vicini di casa hanno chiamato la polizia per delle urla che provenivano proprio da quella casa.

All’arrivo della polizia i quattro stranieri hanno dato in ulteriore escandescenza. Ne hanno fatto le spese tre agenti, che sono rimasti feriti e sono stati trasferiti in pronto soccorso per accertamenti: non sono gravi.

San raffaele

Prima che altri equipaggi di Padova e Pordenone riuscissero a neutralizzare gli aggressori, utilizzando anche spray al peperoncino, una auto del 113 ha subito gravi danni.

Durante la perquisizione dell’appartamento e dei quattro uomini gli agenti hanno trovato della droga: 24 grammi circa di marijuana. Proprio da qui è scattata la reazione violenta di Muhammad, che è stato arrestato con l’accusa di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

I tre poliziotti soccorsi in ospedale hanno riportato lesioni con prognosi di 40, 10 e 5 giorni. Gli atri tre stranieri, tutti di cittadinanza pachistana, sono risultati in possesso di regolare permesso di soggiorno per motivi umanitari, ma è ancora da accertare se fossero realmente coinvolti nella rissa.

To Top