Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, chiede a senegalese di non urinare nel parco: ferito a bottigliate in faccia

ROMA – Aveva chiesto a quel balordo di non urinare nel parco, in pieno giorno, davanti ai bambini che giocavano. Ma in risposta ha ricevuto delle bottigliate in faccia. E’ successo a Roma, nel parco di via Enrico Pestalozzi, zona Pineta Sacchetti. Scrive Marco Risi sul Messaggero:

La vittima dell’ennesima aggressione è stata trovata sanguinante per terra, da una pattuglia della polizia. Agli agenti ha raccontato che era stato aggredito da un uomo che aveva visto urinare nel parco. Gli si era avvicinato per farlo desistere e lui, per tutta rispoosta, gli si era scagliato addosso con una bottiglia in mano, colpendolo ripetutamente al volto con una violenza inaudita. Proprio come è successo dieci giorni fa nella metropolitana a Maurizio Di Francescoantonio, ancora ricoverato in ospedale. L’aggressore, secondo il racconto della vittima, è un senza fissa dimora, assiduo frequentatore della zona, che abitualmente si reca nel prato adiacente a espletare i propri bisogni incurante della presenza di bambini, mamme e anziani. Grazie alla descrizione fatta dalla vittima, l’aggressore è stato rintracciato e arrestato in via Trionfale. Si trata di un cittadino senegalese di 45 anni, Mustafà Seye, accusato di lesioni personali aggravate. Il ferito è stata invece medicato al “San Filippo Neri”.

L’episodio è accaduto solo a qualche giorno di distanza dall’aggressione in metropolitana contro Maurizio Di Francescoantonio, picchiato con la madre da un branco di ragazzi a cui aveva chiesto di non fumare nel vagone.


TAG: