Blitz quotidiano
powered by aruba

Roma, il macello del condominio: anziano uccide coppia sul pianerottolo poi si spara

ROMA – Ha sparato e ucciso una coppia di coniugi pensionati, sul pianerottolo, a pochi passi dalla loro casa. Poi ha girato l’arma, una pistola, contro se stesso e si è sparato in testa. Il macello del condominio è avvenuto a Roma, in via Raffaele Stasi, in zona Due Ponti. Qui vivevano Tiziano e Perla, lui di 67 anni  lei 63. L’aggressione sfociata nel brutale omicidio è avvenuta al culmine dell’ennesima lite tra condomini. L’omicida, 82 anni, viveva di fronte, sullo stesso pianerottolo delle vittime.

I corpi di marito e moglie sono stati trovati da alcuni condomini davanti alla porta d’ingresso della loro abitazione al piano terra del palazzo. Immediata la chiamata ai carabinieri. Alcune ore dopo un altro colpo di pistola ha rimbombato nel palazzo. Si tratta appunto del vicino di casa, dirimpettaio, che si era barricato in casa dopo il duplice omicidio. Quando i carabinieri hanno fatto irruzione nell’appartamento lo hanno trovato morto. L’arma, regolarmente detenuta, è la stessa utilizzata per uccidere marito e moglie.

La tragedia si è consumata dopo l’ennesima lite tra vicini. A quanto ricostruito dai carabinieri, tra i coniugi e l’anziano c’erano state frequenti discussioni per questioni di vicinato. Anche il giorno del delitto alcuni condomini avevano sentito urla verso l’ora di pranzo. L’anziano li ha freddati con una pistola semiautomatica, poi è rientrato in casa sua e si è sparato.


TAG: