Blitz quotidiano
powered by aruba

Supermercati, parmigiano reggiano prodotto più rubato

ROMA – Il prodotto più rubato dagli scaffali dei supermercati è il Parmigiano Reggiano, che conta una percentuale di furti tripla rispetto alla media dei supermercati italiani, dove nel 2015 sono spariti prodotti per 2,95 miliardi, pari all’1% del fatturato complessivo della Gdo.

Le cifre sono contenute in un’analisi della Coldiretti. Nei supermarket, insomma, anche a causa del costo elevato e della sua “essenzialità”, il Parmigiano Reggiano è il prodotto più rubato (seguito a ruota dal Grana Padano).

“A preoccupare è anche – sottolinea la Coldiretti – il furto di identità che subisce quotidianamente nei diversi continenti, con la produzione di falsi Parmigiano Reggiano e Grana Padano nel mondo che ha sorpassato per la prima volta quella degli originali per effetto della moltiplicazione selvaggia delle imitazioni in tutti i continenti.

La produzione delle imitazioni del Parmigiano Reggiano e del Grana ha superato i 300 milioni di chili realizzati per poco meno della metà negli Stati Uniti, dal falso parmigiano vegano a quello prodotto dalla comunità Amish, dal ‘parmesan’ vincitore addirittura del titolo di miglior formaggio negli Usa al kit che promette di ottenerlo in casa in appena 2 mesi, ma anche quello in cirillico che si è iniziato a produrre in Russia dopo l’embargo, il ‘parmesao’ brasiliano, il ‘reggianito’ argentino e il ‘parmesan perfect italiano’, prodotto in Australia.

Da difendere – continua la Coldiretti – c’è un sistema produttivo dal quale si ottengono circa 3,2 milioni di forme all’anno, con 363 piccoli caseifici artigianali della zona tipica alimentati dal latte prodotto nelle appena 3348 stalle rimaste nel 2014, dove si allevano 245mila vacche”.