Cronaca Italia

Terremoto, crolli a Campotosto, Laringo e Montereale. Persone intrappolate in casa dalla neve

Terremoto, crolli a Campotosto, Laringo e Montereale. Persone intrappolate in casa dalla neve

Terremoto, crolli a Campotosto, Laringo e Montereale. Persone intrappolate in casa dalla neve (Foto Ansa)

MONTEREALE (L’AQUILA) – Le tre forti scosse di terremoto che si sono registrate in Centro Italia la mattina di oggi, mercoledì 18 gennaio, hanno provocato crolli a Campotosto, Laringo e Poggio Cancelli, in provincia dell’Aquila. A Montereale la gente scava nella neve per scappare a causa della paura per le scosse. In queste zone c’è oltre un metro di coltre bianca, e molte persone sono intrappolate in casa.

A riferirlo sono operatori delle forze dell’ordine, carabinieri e Forestali, che stanno lavorando sul posto. Riferiscono che la terra “batte in continuazione e la gente ha paura”.

“Non mi risultano morti o feriti e nemmeno crolli, ma quella di Montereale è un’emergenza nazionale, abbiamo continue scosse di terremoto e un metro e mezzo di neve. La macchina si è attivata, sta arrivando l’Esercito”, ha spiegato il sindaco di Montereale, Massimiliano Giorgi, spiegando la situazione nel suo Comune dopo la serie di forti terremoti di questa mattina.

“Alcune frazioni sono ancora da controllare, ma per quello che ho visto al momento non ci sono stati crolli”. La priorità in questo momento, spiega il sindaco, “è liberare le strade dalla neve, per consentire alle persone di uscire di casa”. Quanto alle aree di assistenza, “le avevamo già in funzione, ma capite bene che sono delle tensostrutture: con queste temperature e con la neve non possono bastare. I mezzi di un piccolo Comune non sono sufficienti, per l’emergenza terremoto assieme all’emergenza maltempo serve un aiuto nazionale”.

To Top