Blitz quotidiano
powered by aruba

Trapani, massacrata di botte in strada: giallo a Valderice

TRAPANI – Trascinata a forza in un terreno e qui percossa con violenza, forse anche violentata. Stordita, è rimasta su quel pezzo di terra fino all’alba quando un passante ha chiamato i soccorsi. E’ un giallo l’aggressione subita da una donna di 57 anni di Valderice, in provincia di Trapani. La donna è ricoverata e sotto shock, e non ha quindi dato ancora indicazioni utili alle indagini.

La donna, nella notte tra lunedì e martedì, è stata aggredita per strada dopo aver partecipato a un incontro tra poeti dialettali. Dalle indagini dei carabinieri, coordinate dalla Procura di Trapani, emergerebbero alcuni punti oscuri. La donna, intorno alle 2, sarebbe uscita dal cenacolo “La Casa del poeta” per tornare in auto nella sua casa di  Custonaci. L’aggressione è avvenuta prima che la donna salisse a bordo della macchina.

Trascinata in un appezzamento di terreno, al buio, è stata colpita ripetutamente al volto, rimanendo priva di sensi fino all’alba di oggi, quando è stata trovata da un passante. A dare l’allarme ai carabinieri, nelle prime ore del mattino, era stata la madre della donna. Tutti gli ospiti del cenacolo avevano le auto parcheggiate nella strada. Nessuno, però, ha notato quando è andato via che era ancora parcheggiata quella della vittima, nonostante avesse lasciato la riunione prima di tutti. A duecento metri dal luogo dell’aggressione c’è un Centro di accoglienza per immigrati. I migranti – e questo lo testimoniano numerosi vicini – non hanno mai dato alcun fastidio e, anzi, sono ben integrati nel tessuto sociale.


TAG: