Cucina

McDonald’s, il sapore delle patatine è cambiato. Ecco perché

PATATINE-MCDONALDS

McDonald’s, il sapore delle patatine è cambiato. Ecco perché

ROMA – La ricetta delle patatine di McDonald’s non è sempre stata la stessa, fu cambiata il 23 luglio 1990 e non tutti a seguito dell’attuale rivelazione, hanno gradito.

Il giornalista Malcolm Gladwell ha rivelato perché le patatine fritte non hanno lo stesso gustoso sapore di un tempo: la catena di fast food ha smesso di friggerle nel grasso animale, chiamato sego di bovino, ed è passata all’olio vegetale. Ma, sostiene Gladwell, nonostante le buone intenzioni di McDonald’s ora il prodotto “ha un gusto simile al cartone”.

“Facevano la più grande french fry al mondo e l’hanno buttata via”.

Gladwell descrive la degustazione della sua prima patatina fritta, quando aveva 13 anni, prima del cambiamento traditore:”Si sentiva “la patatina croccante all’esterno, ma morbida all’interno”. E’ stato allora che ho consegnato il mio cuore a McDonald’s e poi me l’ha spezzato”.

E’ pur vero che l’azienda Usa decise di passare all’olio vegetale dopo una campagna in cui veniva chiesto di friggerle in modo più sano per dichiarare guerra al colesterolo, scrive il Daily Star.

Dopo la rivelazione, sui social media i fan hanno espresso la loro rabbia. Su Twitter, un utente ha scritto:”Perché McDonald ha smesso di friggere le patatine nel sego di bovino?” e un altro:”Avevo notato qualcosa di diverso. Non posso crederci”.

To Top