Blitz quotidiano
powered by aruba

Ristorante, ecco cosa non devi mai ordinare: pesce il lunedì, carne ben cotta…

ROMA – Mai ordinare il pesce il lunedì. Se vi piace la carne ben cotta poi, meglio preferire un’altra pietanza. A svelare le “fregature” in cui potreste incedere ordinando del cibo in un ristorante è lo chef Anthony Bourdain, già giudice di Top Chef, che ha spiegato nel dettaglio come funzionano nelle cucine e le cinque cose che è decisamente meglio non ordinare quando decidiamo di cenare comodamente seduti in un bel ristorante, anche se è il migliore della nostra zona.

Lo chef Bourdain ha spiegato infatti che quando si va a pranzo o a cena fuori, bisogna tenere in considerazione alcune regole dei ristoranti. Il Daily Mail riporta così i cinque preziosi consigli dello chef, che sarebbe meglio seguire.

1. Mai ordinare il pesce il lunedì. Il motivo? La maggioranza dei ristoranti si rifornisce di pesce il giovedì, per andare incontro al weekend con del cibo fresco, quindi il lunedì potreste ritrovarvi nel piatto un pesce non esattamente freschissimo.

2. Carne ben cotta? Meglio di no. Spesso i ristoranti lasciano i tagli di carne più dura ai clienti che la chiedono più cotta, perché questo tipo di carne si cuoce più velocemente. Se la cottura ottimale è al sangue d’altronde ci sarà un motivo, ma i gusti non si discutono.

3. Uova alla Benedict. Si tratta di un piatto che è tipico dei ristoranti con cucina internazionale e che sta prendendo piede anche in Italia. Le uova vengono condite con una salsa olandese a base di burro e uova, due alimenti facilmente deperibili se non conservati alla corretta temperatura e per un tempo eccessivo, quindi se non vi fidate del ristorante meglio evitare per non incorrere in spiacevoli sorprese.

4. Hamburger. Se nel menù l’offerta prevede un hamburger di carne Wagyu, ma il prezzo vi sembra basso o ragionevole, dubitate pure clienti. Questo tipo di carne prelibata è tra i più cari al mondo e difficilmente un ristorante servirebbe un grande hamburger ad un prezzo limitato: probabilmente nel piatto avete ben altra carne.

5. Fuori menù. Non è mai un bene chiedere delle modifiche ai piatti o, ancora peggio, chiederne di nuovi allo chef. I motivi sono principalmente due. Il primo è che un piatto modificato non potrà mai essere buono come nel suo originale secondo ricetta, tantomeno un piatto che lo chef non ha mai realizzato non potrà sostenere le aspettative del cliente. Il secondo è che i fuori menù irritano spesso lo chef e uno chef arrabbiato non riuscirà certo in una buona cucina. Meditate e…mangiate con cautela.


PER SAPERNE DI PIU'