Cucina

Usa. ”Reset con Russia impossibile”, gelo su Corea del Nord

Rex Tillerson

Rex Tillerson

USA, WASHINGTON – Le relazioni tra Usa e Russia sono cadute “al livello più basso dalla fine della Guerra fredda” e un nuovo reset e’ ”impossibile”: lo afferma il capo della diplomazia americana Rex Tillerson in una intervista alla Nbc, spiegando che per ricostruire una fiducia ”minata anche dalle interferenze russe nelle elezioni” si riparte ”da quello che c’e”’, confrontandosi pragmaticamente sui singoli dossier.

Se sulla Siria si sta raggiungendo un’intesa, con una partecipazione Usa alla creazione delle zone cuscinetto, sulla Corea del Nord Washington e Mosca sembrano ancora lontani. Dopo una inutile esibizione di muscoli, anche con il nuovo sistema antimissili Thaad gia’ operativo in Corea del sud ma che in questa occasione non sembra essere entrato in azione, Donald Trump aveva tentato di spingrtr il presidente cinese sostenendo che non sarebbe stato contento di un altro test missilistico.

Ora ha usato la stessa tattica con Vladimir Putin, sottolineando che l’ultimo missile lanciato da Pyongyang e’ caduto ”piu’ vicino alla Russia che al Giappone” e che ”non puo’ immaginare che alla Russia sia piaciuto”. Ma Mosca sembra essersi irritata piu’ per la provocazione di Trump che per il lancio stesso.

San raffaele

Il ministero della difesa ha infatti sottolineato che il missile ”non ha rappresentato un pericolo per la Federazione russa”, cadendo ”a 500 km di distanza dai confini”.

Ma Tillerson afferma che ”parole come ‘restart’ sono superate. ”Non possiamo ripartire. Non possiamo cancellare il passato. Si riparte da quello che c’è”.

To Top