Economia

Abbaglianti, multa salata se li accendi quando non devi

Abbaglianti, multa salata se li accendi quando non devi

ROMA – Abbaglianti: attenzione ad usarli solo quando si può, altrimenti si rischiano multe salate, fino a 335 euro. Lo ricordano gli avvocati dello Studio Cataldi, che spiegano anche quando possono essere utilizzati i proiettori di profondità, nome tecnico degli abbaglianti. 

A stabilirlo è l’articolo 153 del Codice della Strada, che precisa quando possono (o devono) essere utilizzate le luci di posizione, le luci della targa e i proiettori anabbagliati sui veicoli a motore.

Per quanto riguarda le luci anabbaglianti l’obbligo di accenderle scatta mezz’ora dopo il tramonto del sole e termina mezz’ora prima del suo sorgere, oltre che di giorno nelle gallerie e in caso di nebbia, di caduta di neve, di forte pioggia e in ogni altro caso di scarsa visibilità, durante la marcia dei veicoli a motore e dei veicoli trainati. Al di fuori di questi casi non vanno utilizzate.

Per quanto riguarda invece gli abbaglianti, si ricorda che “ne è vietato l’uso in qualsiasi altra circostanza in cui vi sia pericolo di abbagliare gli altri utenti della strada ovvero i conducenti dei veicoli circolanti su binari, su corsi d’acqua o su altre strade contigue”.

Vietati anche quando si stanno per incrociare altri veicoli o si seguono veicoli a breve distanza, salvo l’uso breve e intermittente dei proiettori di profondità per segnalare al veicolo che precede l’intenzione di sorpassare.

Come spiega Studio Cataldi, infatti,

L’uso intermittente degli abbaglianti, infatti, oltre che per segnalare l’intenzione di sorpassare, è consentito per dare avvertimenti utili al fine di evitare incidenti, sia durante la circolazione notturna che diurna e anche all’interno dei centri abitati.

Salve queste circostanze, i proiettori di profondità possono essere utilizzati fuori dei centri abitati quando l’illuminazione esterna manchi o sia insufficiente. Peraltro, durante le brevi interruzioni della marcia connesse con le esigenze della circolazione, devono essere usati i proiettori anabbaglianti. Violare le disposizioni in tema di fari “abbaglianti” può costare una sanzione amministrativa che va dagli 84 fino a 335 euro.

To Top