Blitz quotidiano
powered by aruba

Peroni diventa giapponese? Asahi offre 3 miliardi

Accordo fatto tra il gruppo SabMiller e quello del Sol Levante, annuncio atteso a giorni. Con il marchio italiano passa di mano anche l'olandese Grolsch.

ROMA – Il produttore giapponese di birra Asahi ha offerto 400 miliardi di yen (poco più di 3 miliardi di euro) per rilevare il marchio italiano Peroni dal gruppo SABMiller. Se l’operazione andasse in porto si tratterebbe dalla maggiore acquisizione da parte di un’azienda giapponese nel comparto della birra.

L’esito della trattativa, secondo il giornale Nikkei, potrebbe giungere nel corso dei prossimi giorni, e fa parte del processo di consolidamento del settore delle bevande in atto negli ultimi anni.

La SABMiller, recentemente acquistata dal conglomerato Anheuser-Busch InBev, ha necessità di cedere il marchio italiano Peroni che controlla dal 2003 e l’olandese Grolsch come parte della trattativa. Asahi, la cui strategia di mercato si concentra sull’Asia e l’Oceania, intende espandersi su mercati dalla lunga tradizione che le consentirebbero anche una maggiore penetrazione della sua etichetta Super Dry.


TAG: ,