Blitz quotidiano
powered by aruba

Spesa, come risparmiare 2.000 l’anno. I supermercati meno cari

ROMA – Spesa, come risparmiare duemila euro l’anno. Ecco i supermercati meno cari: Esselunga (catena di supermercati presente al Centro-Nord Italia) è in cima alla lista di chi vuole comprare prodotti di marca e prodotti a marchio dell’insegna, seguita da Ipersimply. Per chi vuole solo prodotti con il marchio della catena, U2 è al top, seguita da Conad. Per quanto riguarda i discount, invece, il primo posto in quanto a risparmio se lo aggiudica Eurospin. 

La classifica arriva da uno studio di Altroconsumo ripreso su La Stampa da Fabio Di Todaro, che sottolinea come, facendo attenzione, una famiglia di quattro persone possa arrivare a risparmiare anche duemila euro l’anno sugli 8.500 annui che si spendono in media.

Il merito del risparmio è dato dall’offerta: quindi più supermercati ci sono meno si spende. Per questo motivo conviene fare la spesa al Nord, dove ci sono più supermercati, ed in particolare nelle grandi città.

Il primo consiglio per chi vuole risparmiare naturalmente è quello di affidarsi ai discount, o comunque comprare prodotti a marchio commerciale.

Seguendo queste indicazioni, spiega La Stampa, il risparmio massimo è stato ottenuto a Venezia: meno quattromila euro in un anno per la spesa di una famiglia di quattro persone. Ma il risparmio c’è anche per i single e le coppie, che in media spendono al supermercato 4.098 e 6.500 euro ogni anno.

Tra le altre città dove si risparmia di più ci sono PordenoneTreviso, Verona, Asti, Pistoia, Firenze, Pisa, Brindisi, Pesaro, Perugia, La Spezia.

Si risparmia invece meno a Sassari, Foggia, Roma, Cagliari, Frosinone, Avellino e Ascoli Piceno. Bocciate, in particolare, Genova e Aosta, dove la mancanza di concorrenza comporta un livellamento dei prezzi verso l’alto, sia che si comprino prodotti di marca sia che si scelga il discount.

 

 


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'