Blitz quotidiano
powered by aruba

Telecom raddoppia prezzi telefono fisso. Da 10 a 20 cent/min

ROMA – Telecom raddoppia prezzi telefono fisso. Da 10 a 20 cent/min. Dal prossimo 1 aprile raddoppiano i costi delle chiamate da casa per i clienti Tim (il nuovo marchio Telecom che copre anche il fisso): stando a un annuncio pubblicato sui principali quotidiani, dal primo aprile il prezzo delle chiamate a consumo verso i telefoni fissi e i cellulari nazionali dell’offerta Voce e della linea Isdn (in sostanza coloro che hanno solo la vecchia linea telefonica di base e non hanno quindi aderito alle offerte a forfait) aumenterà da 10 a 20 cent al minuto e sarà anche previsto uno scatto alla risposta pari a 20 centesimi.

Gli esclusi dall’aumento. Tale aumento, spiega Telecom in una nota, non interesserà però i clienti che hanno già attivato un’offerta integrata, ovvero comprensiva di linea telefonica, chiamate e/o navigazione Internet in un unico abbonamento (come ad esempio Tutto,Tutto Voce, TIM Smart, TIM Smart Fibra, Internet Senza Limiti) oppure un’offerta aggiuntiva con prezzi specifici verso alcune tipologie di chiamate (come ad esempio SuperChiamaMobile o Alice Tutto Incluso, etc.). In queste specifiche opzioni continueranno a valere infatti le condizioni economiche previste dalle relative offerte. Evidentemente con questa mossa TIM vuole spingere il più possibile i propri piani “tutto in uno”, sui quali si sta concentrando da tempo e che potrebbero diventare l’unica opzione percorribile nel medio periodo.

Diritto di recesso per chi non accetta le nuove condizioni. Telecom, sempre nella nota, spiega che qualora non si intendesse accettare le nuove condizioni sopra indicate, in base al Codice delle Comunicazioni Elettroniche, si avrà la possibilità di recedere dal proprio contratto entro e non oltre il 31 marzo 2016, anche passando ad altro operatore. Tutto senza costi di disattivazione.