Blitz quotidiano
powered by aruba

Tronchetti Provera, moglie Afef Jnifen entra in cassaforte famiglia: 25%

MILANO – Manovre finanziarie importanti nella famiglia Tronchetti Provera. Secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore attraverso la sua agenzia Radiocor, infatti, Afef Jnifen, moglie di Tronchetti Provera, ha fatto il suo ingresso inMgpm Sapa, societa’ al vertice della catena di controllo della partecipazione in Pirelli. Scrive Radiocor:

Il riassetto, realizzato in piu’ fasi, e’ avvenuto nelle scorse settimane e ha due motivazioni: ‘una migliore sistemazione della societa’ per creare valore nel medio lungo periodo’ e ‘la complessiva definizione di rapporti e partecipazioni idonei a consentire il rispetto dei principi e delle disposizioni in materia di successione necessaria’.
Mgpm controlla la Mtp Spa, che a sua volta ha il 55% di Nuove Partecipazioni. Quest’ultimo e’ il veicolo con cui Tronchetti Provera e’ presente nella cordata di soci italiani che controlla il 22% circa di Pirelli.

Inizialmente la Mgpm era ripartita equamente tra i tre figli, Giada, Ilaria e Giovanni, con il padre che conservava l’1%. Il passaggio intermedio ha visto il capitale diviso equamente tra Marco Tronchetti Provera e i tre figli. Infine, lo stesso imprenditore ha donato la proprieta’ del proprio 25% ad Afef. La nuova fotografia dell’azionariato vede cosi’ i tre figli e Afef con il 25% ciascuno in proprieta’ mentre Marco Tronchetti Provera ha l’usufrutto vitalizio sul 100% del capitale.

Il riassetto e’ coinciso anche la decisione di distribuire ai soci riserve in capo alla stessa Mgpm per complessivi 109,8 milioni. La distribuzione non e’ ancora efficace ma va ricordato riguardera’ marginalmente Afef, che vanta comunque crediti nei confronti della societa’ per 6,7 milioni, poiche’ e’ stata decisa prima del suo ingresso. Dell’ammontare complessivo, anche a seguito di ulteriori donazioni all’interno della famiglia, a Marco Tronchetti Provera spetteranno circa 82 milioni, ai tre figli oltre 9 milioni e alla moglie quasi 1 milione.

Così Libero commenta la notizia:

Mgpm, inizialmente, era ripartita equamente tra i tre figli, Giada, Ilaria e Giovanni, con il padre che conservava l’1 per cento. In un passaggio intermedio, la proprietà è stata suddivisa equamente, al 25 per cento. Ora, Tronchetti Provera ha donato la proprietà di questo 25% ad Afef. Un regalo milionario alla moglie.