gatti, cani e altri animali

Rocca di Mezzo, il tenero papà camoscio fa da baby sitter alla figlia

Rocca di Mezzo, il tenero papà camoscio fa da baby sitter alla figlia

Rocca di Mezzo, il tenero papà camoscio fa da baby sitter alla figlia

L’AQUILA – Mamma camoscio si è isolata per partorire e la figlia di un anno è rimasta smarrita, ma non è sola. A fare da baby sitter, al contrario di quanto avviene normalmente, è il papà camoscio. La tenera scena è stata osservata da Sara Megale, una guardia ecozoofila volontaria dell’Area Faunistica del Camoscio di Rovere a Rocca di Mezzo, vicino L’Aquila.

La Megale ha raccontato al quotidiano Il Centro che il comportamento del papà camoscio Ago è inusuale. La femmine di camoscio si isolano per partorire in zone scoscese e poco raggiungibili per sentirsi più al sicuro e a prendersi cura dei cuccioli sono le altre femmine del branco, mentre i maschi si avvicinano solo per la riproduzione. La famiglia di camosci però è sola e così mentre la mamma Sky è via, a prendersi cura della cucciola Hope è il papà Ago:

“In natura le femmine gravide si isolano su zone scoscese e irraggiungibili, dove si sentono più al sicuro, per partorire in genere un cucciolo. Si assiste quindi alla formazione di “asili nido”, cioè gruppi formati da una o più femmine adulte che si alternano con le altre madri nella custodia di numerosi piccoli in modo da consentire alla madre di potersi più facilmente nutrire, senza impegni di allattamento e di sorveglianza. I maschi adulti, invece, tendono a essere solitari e a rimanere nelle zone boscose, raggiungendo le femmine in quota solo per il periodo riproduttivo”.

Poi la Megale ha osservato la singolare e tenerissima scena:

“Quando la cucciola di un anno Hope, visibilmente nervosa e spaventata, vagava nell’Area Faunistica con aria smarrita avendo perso il suo punto di riferimento la mamma Sky che si è isolata. Il papà Ago la seguiva come un’ombra per darle tranquillità e farle sempre sentire la sua vicinanza. Si tratta questo di un evento eccezionale che non avviene in natura. Nell’Area Faunistica, essendoci una sola famiglia di camosci, il ruolo del padre è molto importante: Ago si sente in dovere di prendersi cura di sua figlia Hope”.

To Top