Blitz quotidiano
powered by aruba

“Windows 7 a rischio virus”, allarme da Microsoft

Windows 7 ha problemi di sicurezza e Microsoft consiglia vivamente il passaggio a Windows 10 e chi resta con il vecchio sistema operativo lo fa a proprio rischio e pericolo.

ROMA – Windows 7 ha problemi di sicurezza e Microsoft consiglia vivamente il passaggio a Windows 10 e chi resta con il vecchio sistema operativo lo fa a proprio rischio e pericolo.

Il capo marketing di Microsoft, Chris Capossela, non usa mezzi termini: “Windows 7 è pericoloso per gli utenti, è a rischio virus e non consente di poter far girare i giochi e software più nuovi”. Capossela afferma che gli utenti che decidono di rimanere a Windows 7 lo fa “a proprio rischio e pericolo“.

“Siamo preoccupati che le persone utilizzino un sistema operativo vecchio di 10 anni che può dare problemi con una nuova stampante oppure con un nuovo gioco, come Fallout 4, un gioco molto popolare, e che non funziona bene su vecchie macchine”, ha dichiarato Capossela. “E così, stiamo spingendo il nostro ISV [Independent Software Vendor] con i partner per costruire nuovo hardware che sfrutta Windows 10 e che rende, ovviamente, i vecchi sistemi obsoleti per non parlare di virus e problemi di sicurezza.” Ed ha continuato che è “incredibilmente importante cercare di porre fine alla frammentazione di Windows ” e convincere gli utenti ad acceder ad un “luogo più sicuro”.

L’intenzione di Microsoft è quella di convincere gli utenti che ancora utilizzano Windows 7 a fare l’update a Windows 10. In pratica una tattica “terroristica” per aumentare il numero di installazioni di Windows 10. È chiaro che l’intenzione di Microsoft è quella di aggiornare la quasi totalità dei pc compatibili a Windows 10 e non si limita ai soli mezzi leciti per farlo arrivando a creare paure ingiustificate.