motori

Australia, uomo colpito al collo da una scheggia: nuova vittima per l’airbag Takata

Australia, uomo colpito al collo da una scheggia: nuova vittima per l'airbag Takata

Australia, uomo colpito al collo da una scheggia: nuova vittima per l’airbag Takata

SYDNEY – Un australiano è morto in un incidente automobilistico a Sydney per colpa dell’airbag Takata. La polizia sta indagando ma dalle prime ricostruzioni sembra che l’automobilista sia stato colpito al collo da una scheggia d’acciaio staccatasi dal sistema nell’esplosione dell’airbag.

Se l’ipotesi venisse confermata questa sarebbe la 18esima vittima accertata per un malfunzionamento dell’airbag Takata che fra l’altro è ritenuta responsabile anche di 180 feriti.

Stavolta la macchina coinvolta è una Honda CRV del 2007, una di quelle – fra l’altro – oggetto del richiamo per problemi all’airbag Takata. “Honda Australia – spiegano alla filiale del colosso giapponese – sta lavorando a stretto contatto con le autorità per fornire l’assistenza necessaria e capire cosa sia davvero successo”.

Ricordiamo che la Takata, era l’azienda giapponese leader del mercato di questo settore, ha messo in piedi un massiccio richiamo globale dei suoi airbag che è arrivato a quasi 70 milioni di automobili, proprio per il problema legato al fatto che gli airbag, esplodendo, colpiscono gli occupanti dei veicoli con frammenti di metalli. Un numero enorme, per capirci superiore a quante auto si producono – nel mondo – ogni anno.

To Top