motori

Niente revisione auto senza il bollo in regola (anche i vecchi). La proposta Pd

Niente revisione auto senza il bollo in regola (anche i vecchi). La proposta Pd

Niente revisione auto senza il bollo in regola (anche i vecchi). La proposta Pd

ROMA – Niente revisione auto senza il bollo in regola (anche i vecchi). La proposta Pd. Stretta contro l’evasione del bollo auto. Gli uffici del dipartimento dei Trasporti e le autofficine autorizzate a fare la revisione dovranno controllare che i proprietari dei veicoli abbiano sempre pagato tassa di proprietà e tassa di circolazione del proprio mezzo e che non sia sottoposto a fermo amministrativo.

Lo prevede un emendamento alla manovra-bis presentato dal Pd, primo firmatario Francesco Ribaudo. In caso di mancato pagamento, non è possibile procedere con la revisione del veicolo ed il proprietario è obbligato ad effettuare i pagamenti mancanti. Iniziativa “velleitaria”, spiega Maurizio Caprino sul blog “Strade sicure” del Sole 24 Ore.

Ci riprova. Francesco Ribaudo, deputato del Pd, ha presentato un emendamento alla manovra di primavera per inibire la revisione ai veicoli che non risultano in regola col bollo auto. Iniziativa velleitaria: ci sono casi in cui nemmeno le Regioni (destinatarie del gettito della tassa e responsabili della sua riscossione e gestione) lo sanno, figurarsi se può saperlo un centro revisioni. Senza contare che già di per sé l’obbligo di revisione è già abbondantemente evaso (come abbiamo dimostrato la settimana scorsa sugli Infodata del Sole) e che quindi l’effetto della proposta Ribaudo – se diventasse attuabile – sarebbe di aumentare i rischi su strada (in non pochi casi, chi non paga il bollo alla fine circolerebbe anche senza revisione, alla faccia della sicurezza). (Maurizio Caprino, Il Sole 24 Ore)

 

To Top