Blitz quotidiano
powered by aruba

Toots Thielemans è morto, il padre dell’armonica jazz aveva 94 anni

BRUXELLES – E’ morto a 94 anni Toots Thielemans, uno dei jazzisti più celebri del panorama internazionale. Leggendario armonicista e chitarrista, Thielemans era nato a Bruxelles nel 1922. Il musicista, che viveva a La Hulpe, si è spento nel sonno nell’ospedale dove era ricoverato da un mese per i postumi di una caduta.

Theliemans aveva iniziato a suonare la fisarmonica a tre anni. Passò all’ armonica a bocca nel 1939. Due anni dopo ascoltò Django Reint, il grande chitarrista gitano, e comprò la sua prima chitarra. Scoprì più tardi il be bop di Charlie Parker e volò per la prima volta negli Stati Uniti nel 1947. Iniziò le sue collaborazioni straordinarie con Benny Goodman, che lo scritturò per un tour in Europa. Dopo, gli incontri ravvicinati a suon di swing divennero sempre più frequenti: con la cantante Dinah Washington, con il pianista George Shearing dal 1953 al 1959, e poi come richiestissimo sessionman con Peggy Lee, Quincy Jones, Paul Simon, Oscar Peterson e altre star di prima grandezza.

L’elenco delle sue collaborazione è comunque lunghissimo e comprende Ella Fitzgerald, Charlie Parker, Bill Evans, Gilberto Gil, Dizzy Gillespie, Pat Metheny e tanti altri. Il suo merito principale è aver portato nel jazz l’armonica cromatica, elevandola al rango degli altri strumenti.

“Toots” ha lasciato il segno anche nel cinema, contribuendo a molte colonne sonore, tra cui quella del cult movie Un uomo da marciapiede, Sugarland express e Getaway!. E uno dei più apprezzati modelli di armonica cromatica porta il suo nome: la “Toots” della Hohner.

 


TAG: