Blitz quotidiano
powered by aruba

Bologna. Villa Clara casa maledetta: fantasma bambina piange e chiede aiuto

La foto di di Maria Benedetta Errigo

Leggi tutti gli articoli di Maria Benedetta Errigo

BOLOGNA . Il mistero di Villa Clara, la casa maledetta dove si può incontrare il fantasma di una bambina, che piange, canta e chiede aiuto. La casa, il luogo dove ognuno di noi si rifugia nei momenti della vita, belli o brutti che siano. È il posto dove si riversano affetti, ricordi e sicurezze e spesso quando si è nell’intimità della propria casa si abbassano le difese, si è semplicemente noi stessi, quasi vulnerabili. Curioso, quindi, vedere come spesso le peggiori storie dell’orrore o di avvistamenti di fantasmi vengano registrati proprio nelle case.

Curioso, ma non troppo, probabilmente, visto che quello è il luogo dove si concentrano le energie più interiori di ognuno di noi. Tutta l’Italia è costellata da case infestate, posti dove vengono registrati accumuli di energia e apparizioni di fantasmi. E alcuni luoghi hanno una potenza suggestiva maggiore di altre.

È il caso di Villa Clara, un posto incredibile disabitato in provincia di Bologna, esattamente al 449 di Via Zanardi, a poca distanza dalla località Trebbo di Reno.

Già il nome della casa rappresenta un mistero visto che è cambiato varie volte: Casino Del Trebbo, Villa Malvasia Villa Alessandri ed infine Villa Clara. Ma c’è chi ritiene che il nome sia ancora Villa Malvasia.

Gli abitanti del luogo non passano volentieri davanti a Villa Clara, che si racconta molto spesso sia immersa in una nebbia molto fitta, che aumenta la sua nomea di casa maledetta. Nemmeno l’illuminazione della strada sfiora questa casa, che rimane sempre al buio.

Ma cosa è capitato in questa casa? Quale avvenimento ha turbato così la vita della villa e di chi ci abitava? Pare che vi sia stata uccisa una bambina, Clara appunto, una bambina appartenente alla nobile famiglia degli Alessandri, che ancora oggi piange nel giardino e fa sentire la sua voce e il suo dolore di essere morta nel luogo che in teoria doveva essere il più sicuro per lei.

Racconta la storia anche il sito di viaggi di Libero:

“La casa è oggi fatiscente, circondata da un giardino incolto e in essa si aggirerebbe inquieto il fantasma di una bimba che piange e chiede aiuto. Si tratterebbe della piccola Clara, abitante delle villa nei primi del ‘900 e fatta murare viva da suo padre, terrorizzato dai poteri di chiaroveggenza della piccola, che indovinava fatti che sarebbero accaduti a breve. Le voci che circolano dicono che in certe notti la si sente piangere,cantare, lamentarsi oppure girovagare in giardino. Un’altra versione vorrebbe Clara non bambina ma adolescente, figliastra del padrone della villa, un nobile, che l’avrebbe poi murata viva per punirla di una tresca che aveva con un sottoposto del casato”.

Certo, non è mai stata trovata alcuna prova a sostegno di questa teoria, anzi qualcuno arriva anche a dire che non è mai stato commesso nessun omicidio e che la villa prende il nome da una delle sue ultime proprietarie del secolo scorso.

Resta il fatto, però, che spesso vengono segnalate manifestazioni ectoplasmatiche da quelle parti, come vengono sentite voci di una bambina che parla, canta o piange in giardino. Nessuno passa volentieri da quelle parti e soprattutto davanti alla casa.

Villa Clara rimane ancora un posto maledetto dove si può incontrare il fantasma di una bambina, uccisa da chi la avrebbe dovuta amare.

Immagine 1 di 4
  • Bologna. Villa Clara casa maledetta: fantasma di bambina piange e chiede aiuto 06
  • Nel giardino incolto che circonda la casa oggi fatiscente, si aggirerebbe il fantasma di Clara, che piange e chiede aiuto. Clara era una bambina che abitava nella villa nei primi del '900 e che sarebbe stata fatta murare viva dal padre, terrorizzato dai poteri di chiaroveggenza della piccola, che indovinava fatti che sarebbero accaduti a breve.
  • Secondo un'altra versione, Clara era la figliastra adolescente del padrone della villa, un nobile, che l'avrebbe poi murata viva per punirla di una tresca che aveva con un giovane di classe inferiore.
  • Villa Clara a Bologna, casa maledetta. Così si chiama il cinquecentesco Palazzo Malvasia, vicino a Trebbo di Reno.
Immagine 1 di 4

4 commenti a “Bologna. Villa Clara casa maledetta: fantasma bambina piange e chiede aiuto”