Blitz quotidiano
powered by aruba

Vincenzo De Luca: “Gomorra può mitizzare i delinquenti”

NAPOLI – “Ho seguito con qualche sensazione di orticaria Gomorra. Se devo dire come la penso, a me non piace”. Lo ha detto il presidente della giunta regionale della Campania Vincenzo De Luca intervenendo a Lira Tv. “Non dobbiamo occultare la verità o la realtà – ha detto – ma non mi piacciono queste operazioni furbesche. Perché tu devi proporre l’immagine della realtà e della realtà campana, di cui fa parte anche la camorra, ma non puoi proporre lavori che, al di là delle intenzioni, oggettivamente rischiano di proporre modelli negativi”.

Secondo De Luca la serie tv ispirata al romanzo di Saviano, “rischia addirittura di mitizzare i delinquenti”. “Viviamo un tempo delicato e ci sono persone – ha detto – che possono ricavare da alcune immagini modelli di comportamento. Non credo che la tv debba fare un’opera pedagogica e sostituirsi alla famiglia, alla scuola, ma ci vuole misura in tutto. Presentiamo le immagini che vogliamo, ma presentiamo tutta la realtà anche con immagini di speranza e modelli positivi. E diciamo, quando parliamo di Gomorra, che il destino di quelli che sembrano personaggi cinematografici, nella realtà è fatto di due cose: o la morte o il carcere. Se diciamo anche queste due cose a me va bene presentare tutte le gomorre di questo mondo. Ma se alla fine qualche personaggio dice, guardate che quelli che avete visto qui, nella vita reale avranno due soli sbocchi: o la morte o il carcere. Così diamo un’immagine della realtà completa e non facciamo cose che mi sembrano un po’ pelose e un po’ ipocrite”.