Politica Italia

Virginia Raggi, ordinanza anti-movida: vietato l’alcol in strada e in piazza

Virginia Raggi, ordinanza anti-movida: vietato l'alcol instrada e in piazza

Virginia Raggi, ordinanza anti-movida: vietato l’alcol instrada e in piazza

ROMA – Il sindaco di Roma Virginia Raggi ha emanato un’ordinanza anti-alcol per la Capitale. La Raggi, eletta col Movimento 5 stelle, ha firmato il 5 luglio l’ordinanza che entrerà in vigore dal 7 luglio e sarà valida fino al 31 ottobre. Il documento stabilisce limiti al consumo di bevande alcoliche nelle ore serali e le aree riguardate dalla restrizione.

A dare l’annuncio su Facebook dell’ordinanza comunale è stata la stessa sindaca, che ha scritto:

“Vogliamo che durante l’estate le serate romane non vengano rovinate da episodi legati a un eccessivo consumo di alcol nelle strade e nelle piazze della città. Per questo oggi ho firmato un’ordinanza, valida dal 7 luglio al 31 ottobre, che stabilisce alcuni limiti al consumo di bevande alcoliche nelle ore serali.

Rispetto agli anni passati, le restrizioni riguardano un numero maggiore di aree: sono coinvolti 14 Municipi su 15 e le vie interessate sono indicate dettagliatamente nell’ordinanza pubblicata sul sito istituzionale di Roma Capitale.

Il consumo di alcolici per strada, in contenitori di vetro, sarà vietato a partire dalle ore 22. Mentre dalle 24 sarà totalmente vietato bere alcolici all’aperto o somministrarne per l’asporto. Dalle ore 2 gli esercenti non potranno più vendere o somministrare bevande alcoliche in qualsiasi modalità.

Le sanzioni previste sono di 150 euro per i consumatori e di 280 euro per i commercianti.

Quest’anno c’è un’altra importante novità: i locali dovranno esibire, all’interno e all’esterno, un avviso tradotto in 4 lingue che riporti le misure dell’ordinanza, in modo da portare tutti a conoscenza del provvedimento. Il cartello è pubblicato sul sito istituzionale e invito tutti i gestori dei locali a scaricarlo per apporlo nei loro esercizi.

A chi frequenterà i luoghi della movida romana rivolgo invece l’augurio di divertirsi con senso di responsabilità. La città è di tutti e dobbiamo rispettarla”.

San raffaele
To Top