Politica Italia

Virginia Raggi si difende a Porta a Porta sui rifiuti. Ma la mappa è a rovescio…

Virginia Raggi si difende a Porta a Porta sui rifiuti. Ma la mappa è a rovescio...01

ROMA – Virginia Raggi ospite di Bruno Vespa a Porta a Porta si difende dopo le polemiche scoppiate sull’emergenza spazzatura a Roma. E lo fa portando con sé numeri e una mappa che evidenzia le zone di maggiore criticità. Peccato però che mostrandola a favor di telecamera l’abbia tenuta per tutto il tempo a rovescio. La scena a tratti esilarante non è sfuggita ai social che subito si sono scatenati con grande ilarità.

La polemica tra Pd e Cinque Stelle prosegue da giorni, coinvolgendo anche il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti. Al centro del continuo botta e risposta le rispettive competenze e responsabilità nell’attuale situazione di crisi del sistema. “Ribadisco che se ci sono proposte per nuovi impianti di smaltimento rifiuti per Roma le nostre porte non sono aperte ma spalancate”, rimarca Zingaretti. “Intanto sblocchi le autorizzazioni sulla sua scrivania”, lo bacchetta la Raggi. “Ribadiamo che nessuna richiesta di autorizzazione per nuovi impianti è arrivata dal Campidoglio – la contro-replica della Regione – Qualcuno spieghi a quali impianti il sindaco Virginia Raggi si riferisce”.

Nel salotto di RaiUno Virginia Raggi ripete il solito refrain: è colpa delle amministrazioni passate, in particolare del Pd, per quanto succede ancora oggi. E annuncia che entro la fine della settimana la situazione dei rifiuti sarà risolta grazie all’apertura 24 ore su 24 degli impianti di Ama, ma per migliorarne la gestione in futuro serviranno cambiamenti da parte della Regione Lazio. Torna a criticare Zingaretti per gli insufficienti impianti predisposti e attacca Matteo Renzi, che aveva lanciato un’iniziativa di pulizia di Roma da parte dei militanti del Pd.

Ma sui social l’unica cosa che filtra è la mappa al contrario. A dare il la è stato l’account Twitter di Nonleggerlo, mentre qualcun’altro pensa bene di rovesciare a testa in giù la sindaca, per poter così finalmente leggere la mappa.

 

To Top