Politica Mondo

Hillary Clinton furiosa non ha il coraggio di incontrare i suoi fan

Hillary Clinton furiosa non ha il coraggio di incontrare i suoi fan

Hillary Clinton furiosa non ha il coraggio di incontrare i suoi fan (nella foto Ansa, i fan di Hillary in lacrime)

NEW YORK – Hillary Clinton, furiosa per la sconfitta, non ha riconosciuto e accettato il risultato della elezione di Donald Trump con un discorso pubblico davanti ai suoi sostenitori, come da tradizione secolare, limitandosi a una telefonata di congratulazioni, person to person, al nuovo presidente Usa.

Evidentemente i suoi nervi hanno ceduto. A parlare i suoi delusissimi supporter riuniti nella sede del loro quartiere generale a New York, ha mandato il capo del suo team elettorale, John Podesta che fu capo dello staff della Casa Bianca ai tempi della presidenza di Bill Clinton, marito di Hillary.

San raffaele

Salito sul podio che era stato preparato per Hillary Clinton, John Podesta ha detto:

“Hillary Clinton ha fatto un lavoro incredibile e ancora non ha finito. Parleremo domani, ora andate tutti a dormire. Tornate tutti a casa, avremo molto da dire domani. Il voto è ancora aperto, è ancora ‘too close to call’. Siamo orgogliosi di voi e siamo così orgogliosi di lei: ha fatto un lavoro incredibile e ancora non ha finito. Buona notte, avremo ancora molto da dire domani, lasciamo che tutti i voti siano contati”.

Mentre Podesta parlava, si potevano vedere in tv le espressioni deluse dei tanti giovani presenti e le loro mascelle letteralmente cadere per lo sconforto. Il messaggio di Podesta è stato trasmesso in diretta dalla tv. Un coro di buuu e di fischi dei fan di Donald Trump lo ha accolto, quando all’Hilton hotel, dove è il quartiere generale di Trump, i maxi schermi lo hanno trasmesso. “Email,
email”, ha gridato qualcuno, riferendosi allo scandalo delle email dell’ex segretario di stato.

FOTO ANSA.

To Top