Politica Mondo

Larry Flint contro Trump: 10 milioni a chi dà prove per impeachment

larry-flint-trump

L’annuncio di Larry Flint sul Washington post

NEW YORK – Larry Flynt, il re del porno, in un annuncio a tutta pagina sul Washington Post, offre dieci milioni di dollari a “chiunque fornisca prove utili per l’impeachment” di Donald Trump.

Flynt, fondatore ed editore della rivista Hustler Magazine, ha detto che l’elezione di Trump è “illegittima” e che, ancora peggio, nei suoi primi nove mesi come presidente, ha dimostrato di essere “pericolosamente inadatto”. “L’impeachment può essere un affare sporco ma l’alternativa di altri tre anni di presidenza Trump è peggiore, potrebbe scatenare una guerra nucleare”.

Il magnate del porno ha presentato contro Trump 6 accuse, tra cui collusione con i russi, eccessiva tolleranza verso i suprematisti bianchi coinvolti negli scontro di Charlottesville in Virginia, dove ha perso la vita una ragazza, investita volontariamente dall’auto di un neonazista.

Trump, afferma Flynt, “è un borioso e un megalomane, fatto che lo accomuna a Lincoln, ed è davvero terrificante”.
E ancora scrive sull’annuncio:”Nelle dichiarazioni fiscali di Trump o in altri documenti, ci potrebbe essere la pistola fumante contro di lui. Trump ha dimostrato di essere inadatto a gestire la prima potenza mondiale qual è il nostro Paese”.

“Avrei potuto utilizzare i dieci milioni di dollari per acquistare beni di lusso o per le mie attività, ma come avrei potuto in un mondo devastato dal più potente imbecille della storia?”.

To Top