Blitz quotidiano
powered by aruba

Turchia Europa? Cambia fuso orario e si allinea a La Mecca

ANKARA – La Turchia dice addio all’ora solare e cambia fuso orario, allineandosi a quello de La Mecca. Il premier turco, Binali Yildirim, ha annunciato nei giorni scorsi che il 30 ottobre, quando è previsto il cambio di orario, Ankara non sposterà le lancette dell’orologio. L’ora legale resterà tutto l’anno. Una decisione che lascia perplessi: quella Turchia che per anni ha cercato in tutti i modi di entrare nella Ue ora si allinea alla Mecca. Con un piccolo gesto, forse simbolico, ma a cui è francamente difficile non dare significato politico.

Fino ad oggi la Turchia aveva lo stesso fuso orario di Grecia, Romania e Bulgaria, oltre che di Siria e Libano. Adesso, con il nuovo orario il Paese si posizionerà sul fuso +3 rispetto al meridiano di Greenwich, come Russia e Arabia Saudita, l’amico sunnita che fa fronte comune contro il nemico sciita Iran.

Ufficialmente il motivo è che così facendo si consumerà meno energia elettrica. “Ho abolito la differenza di orario tra estate e inverno così che non ci sarà più confusione. Voi cambierete, non le lancette dell’orologio”, ha detto il premier Yildirim.

Ma sul fatto che non non ci sarà confusione c’è qualche dubbio. Lo scorso anno un rinvio di 2 settimane nella reintroduzione dell’ora solare, con lo scopo dichiarato di non influenzare le elezioni politiche del primo novembre, aveva causato molti disagi, specie per problemi di sincronizzazione degli apparati digitali, tra cui gli iPhone.

 

 

 


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'