Blitz quotidiano
powered by aruba

Batteria smartphone, i trucchi per farla durare più a lungo

ROMA – Alcune applicazioni sono “affamate” di batteria, come Pokemon Go, e chi ha uno smartphone fa fatica ad arrivare a fine giornata con il telefono carico. Secondo alcuni ingegneri, ci sono però dei trucchi intelligenti che riescono a dare un po’ di vita in più alla batteria dei cellulari.

“Non ci sono magie particolari” dice Paul Shearing, ingegnere chimico presso l’University College di Londra “ma ci sono un paio di trucchi che tutti possono mettere in atto, per far sì che la batteria duri più a lungo”.

– Chiudere le applicazioni. Gli smartphones usano molta energia se si tengono più applicazioni aperte contemporaneamente. “Molti telefoni segnalano il livello di batteria usato da ogni applicazione, questo può aiutarci a capire quale sia quella che usa più energia” dice Shearing. “E’ sicuramente una buona idea chiuderle quando non vengono utilizzate”.

– Disattivare i servizi di localizzazione. Il GPS è “affamato” di batteria, se non si stanno usando le mappe è meglio spegnere la localizzazione.

– Spegnere le notifiche. Per chi non riesce a fare a meno dei social network, è bene sapere che le notifiche contribuiscono a scaricare prima il telefono. Se non sono notifiche urgenti, è meglio disattivare le cosiddette “push notifications” quando possibile.

– Aggiornare il software. “La maggior parte degli smartphone ha un software progettato per far durare più a lungo la batteria” spiega Shearing. Aggiornando il telefono si ottiene l’ultima versione, che sarà meglio di quella precedente.

– Spegnere il Bluetooth. Se usata, questa impostazione (dove vengono collegati apparecchi come casse o smartwatches) può essere la causa della rapida diminuzione della batteria.

– Abbassare la luminosità dello schermo. Impostare la luminosità automatica può aiutare a guadagnare un po’ di energia, dal momento che lo schermo sarà più scuro quando necessario. Se ci si trova in ambienti luminosi, è meglio abbassarla quanto più possibile.

– Tenere il Wi-Fi acceso. Se si è connessi tramite Wi-Fi la batteria durerà più a lungo rispetto a una connessione dati. E’ meglio quindi tenere sempre il Wi-Fi acceso.

– Rimuovere la custodia. Il telefono non ha una ventola interna che lo aiuti a raffreddarsi, questo porta la temperatura ad alzarsi drasticamente. Toglierla, dunque, specie quando il telefono è in carica, può aiutare a non surriscaldare lo smartphone.

– Lasciarlo in carica non fa la differenza. Fino a qualche anno fa, una volta ricaricata la batteria andava staccata dalla carica. Con le batterie al litio non fa più differenza se il telefono è collegato o meno alla corrente..