Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Sottomarino Corea sparito in mare: lanciava razzo?

WASHINGTON – Caccia al sottomarino perduto della Corea del Nord. Le ricerche sono in corso da una settimana, da quando la Marina della Corea del Nord ha perso contatto con uno dei suoi sottomarini all’inizio della settimana: lo riferiscono le tv americane Cnn e Fox.

Si tratterebbe di un mini sommergibile,  della classe Yono lungo 21 metri (70 piedi) con propulsione diesel e con solo 2 uomini di equipaggio ma con spazio per ospitare una squadra di incursori per azioni di sabotaggio.

I Nordcoreani stanno facendo tutto da soli, senza chiedere aiuto alla Marina Usa, che è presente in forze nel Pacifico, al largo della costa orientale della Corea del Nord.

Satelliti, aerei e navi spia americani hanno osservato segretamente per giorni la Marina nordcoreana mentre cercava il sommergibile scomparso. Gli Usa non sanno se il sottomarino è alla deriva o se è affondato, precisano le fonti delle due tv, ma ritengono che abbia subito qualche problema durante un’esercitazione.

Il sottomarino è andato disperso probabilmente durante una esercitazione di lancio da sotto il mare, perché la Corea del Nord vuole fare questo tipo di lanci di missili da sotto la superficie per evitare il controllo americano. Nel video della Cnn si vede un sottomarino in semi immersione e il lancio di un razzo da sott’acqua.

Secondo fonti della intelligence navale americana, la Corea del Nord non è in grado di operare sottomarini di grande stanza capaci di lanciare missili ballistici, come invece quelli della classe Ohio della Us Navy.

Il presidente della Corea del Nord Kim Jong-un continua le esercitazioni per dare contenuto alle sue minacce e dichiarazioni sulla capacità di sparare missili con testata nucleare. Giovedì la Corea del Nord ha risposto a una nuova serie di sanzioni dalla Corea del Sud sparando in mare missili ballistici di breve gittata in segno di sfida.

È l’ultima mossa in una guerra di parole fra le due Coree che ha avuto inizio in gennaio, quando il Nord ha fatto scoppiare una bomba nucleare il suo quaerto test nucleare) affermando che si trattava di una bomba H, all’idrogeno.

Da allora, il Nord ha lanciato un razzo da lunga gittata e il sud ha chiuso una fabbrica gestita congiuntamente con l’altra Corea, ha imposto sanzioni e ha avviato una serie di esercitazioni militari con gli Usa.

Il Nord ha risposto minacciando attacchi nucleari contro il Sud e anche contro l’America; i ciberattacchi contro i sistemi informatici del Sud sono raddoppiati nell’ultimo mese.

Secondo gli analisti militari, le foto pubblicate dai giornali del Nord di una apparente testata nucleare erano frutto di photoshop.

Poche ore dopo che il comandante in capo della Aviazione militare americana (Usaf), gen. Mark Welsh, ha detto che le attività della Corea de Nord sono preoccupanti ma non troppo, perché “il Paese non ha la capacità di montare una testata nucleare sopra un missile e lanciarlo contro gli Usa” il Nord ha minacciato attacchi preventivi nucleari contro Usa e Sud, anche in coincidenza con l’avvio delle manovre militari.





PER SAPERNE DI PIU'