Bollette, cosa cambia con la fine del mercato tutelato per luce e gas

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Novembre 2023 - 13:16
Bollette, cosa cambia con la fine del mercato tutelato per luce e gas. Foto Ansa

(foto d’archivio Ansa)

Nessuna proroga per la fine del mercato tutelato di luce e gas. Le tariffe in bolletta fissate dallo Stato e non dalla concorrenza quindi finiranno come previsto dalla legge: il 10 gennaio 2024 per il gas e il primo aprile per l’elettricità.

Ma cos’è il mercato tutelato? Il mercato tutelato è quello in cui le forniture di energia elettrica e gas avvengono a prezzi e condizioni contrattuali stabilite dall’ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. 

Bollette, cosa cambia quindi?

Le strade possibili sono tre.

Ora tutte le persone che ancora hanno un contratto di fornitura sul mercato tutelato e non rientrano nelle categorie protette da gennaio per il gas e da aprile per l’elettricità dovranno scegliere un’offerta nel mercato cosiddetto libero: quindi o accettare l’offerta del proprio fornitore o trovarne un’altra.

Chi non farà nulla verrà trasferito automaticamente a una fornitura Placet (cioè a prezzo libero a condizioni equiparate di tutela) con lo stesso fornitore.

Il mercato tutelato sembra che resterà soltanto per alcune categorie protette: persone con più di 75 anni, persone con ISEE entro gli 8.107,5 euro, persone che vivono in abitazioni di emergenza dopo eventi calamitosi, e persone con disabilità.