Blitz quotidiano
powered by aruba

Francis Bacon, rubate 5 tele: valgono 30 milioni

MADRID – Cinque tele del pittore irlandese Francis Bacon sono state rubate dalla residenza di José Blanco Capelo, ultimo amante di Bacon prima della sua morte a Madrid nel 1992. I cinque dipinti valgono complessivamente 30 milioni di euro.

Il furto sarebbe stato compiuto da veri e propri professionisti, che sono riusciti ad eludere il sistema d’allarme della casa. I ladri avrebbero anche studiato i movimenti del padrone di casa, in modo da entrare in azione quando lui non c’era.

Il furto, il maggiore furto d’arte contemporanea degli ultimi decenni in Spagna, sarebbe avvenuto nel giugno del 2015, e non è chiaro come mai la notizia sia stata diffusa soltanto adesso.

Come spiega Marilena Pirrelli sul Sole 24 Ore, 

 

 

“Bacon avrebbe incontrato il giovane finanziere a una festa in onore del coreografo Frederick Ashton, quando il pittore aveva 78 anni e 35 Capelo, che ha posato per l’artista in diverse occasioni, anche per un ritratto nel 1987 e un trittico del 1991 attualmente nella collezione del MoMA.

Le opere potrebbero essere di medio-piccole dimensioni e non sono ancora state trovate, ma si ritiene siano ancora in terra spagnola. Il circuito nel quale lavori come questi possono essere venduti è molto piccolo: un Bacon, grande o piccolo, difficilmente può essere scambiato senza raggiungere alle orecchie degli esperti dell’artista.  Nel 2013 i suoi “Tre studi di Lucien Freud” (1969) sono stati aggiudicati per 142,4 milioni di dollari da Christie a New York”.


PER SAPERNE DI PIU'