Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Arrestata a 102 anni: “Era il mio sogno nel cassetto”

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ST LOUIS – Edie Simms ha sognato tutta la vita di essere arrestata dalla polizia. Ora, all’età di 102 anni, questa vecchietta di St.Louis nel Missouri ha esaudito il suo sogno ed è stata ammanettata e trasportata nel retro della macchina della polizia, venerdì 30 settembre.

Invece che in carcere, Simms è stata portata al “St. Louis’ Five Star Senior Center”, un’organizzazione di servizi sociali. I poliziotti sono stati molto felici di darle un passaggio ed hanno anche azionato la sirena durante il viaggio: “Ci piace molto aiutare gli anziani, e in questi casi ci divertiamo moltissimo” ha dichiarato il sergente John McLaughlin  ad un’emittente locale.

Simms stessa ha detto di essersi divertita molto a sedere nel retro della macchina della polizia. Edie è stata accompagnata nel centro in cui lei, alla bellezza di 102 anni, ha cucito personalmente molti beni donati agli ospiti. la donna ha regalato agli ospiti borse da passeggio, portaocchiali, cuscini e sciarpe, ha spiegato il direttore del centro Michael Howard.

Uno dei volontari del centro è amico di uno dei poliziotti di St.Louis. E’ stato lui a raccontato la storia dell’anziana benefattrice. Il dipartimento di polizia locale, si è offerto di dare un passaggio alla signora per farle conosce gli ospiti del centro che eranoimpazienti di conoscerla di persona. Non potevano immaginare la reazione di grande gioia di Eddie, che ha detto loro di avere un’idea meravigliosa: “La signora ci ha chiesto se avessimo potuto ammanettarla – ha raccontato ancora Howard – ha persino alzato fieramente i polsi quando siamo passati vicino ad una centrale di polizia”.

Una volta arrivata al centro, Simms ha egalato calzini e sciarpe e si è messa a giocare a bingo con gli ospiti. Questa donna con una forza straordinaria, prima di congedarsi ha detto: “Non arrendetevi, continuate a fare ciò che amate e utilizzate parte del vostro tempo per aiutare la comunità. Per la persona con cui interagite, potreste essere l’unico contatto della giornata.”

Immagine 1 di 3
  • Arrestata a 102 anni: "Era il mio sogno nel cassetto"1
Immagine 1 di 3


PER SAPERNE DI PIU'